Esplora

Plymouth400

Plymouth,  conosciuta come  “America’s Hometown,” è il luogo del primo stabile insediamento coloniale inglese New England. E’ una zona profondamente radicata nella storia che è iniziata con la relazione tra i nativi indiani  Wampanoag e gli inglesi. Una storia che ha sensibilmente forgiato la nascita dell’America. Nel 2020 sarà commemorato il 400° Anniversario del viaggio del  Mayflower e la creazione della Plymouth Colony: una celebrazione di portata nazionale ed internazionale.  

Ci sono numerose storie collegate tra il viaggio pionieristico ed i suoi passeggeri, i luoghi dai quali giungevano, che tipo di gente era e il patrimonio da loro lasciato.  Dagli inizi del movimento Separatista in Inghilterra al primo Thanksgiving in America.

Mayflower II

La Mayflower issò le vele il 16 Settembre 1620 salpando da Plymouth, UK, per viaggiare verso l’America, conosciuta all’epoca come New World, Nuovo Mondo. I Pellegrini volevano iniziare una nuova vita liberi dalla dottrina della Chiesa d’Inghilterra. Avrebbero influenzato il futuro degli Stati Uniti d’America in modo tale che non l’avrebbero mai immaginato. Circa 30 persone approdarono a  Plymouth Bay, Massachusetts durante il rigido inverno del 1620. La nave era affollata e molti dei passeggeri patirono la fame e disastrose condizioni di vita, ma era solo uno dei segnali di ciò che ancora doveva succedere. Per peggiorare la situazione le tempeste invernali fecero cambiare la rotta della nave che invece di approdare nella New Virginia, giunse a Cape Harbour, in quella che oggi è Provincetown, il 21 Novembre 1620.Quel giorno i coloni stipularono il Mayflower Compact, firmato da 41 uomini era un accordo di collaborazione per il bene comune della colonia. Dovevano affrontare decisioni con il voto, stabilire leggi costituzionali e governare con la maggioranza. Più tardi questo documento fu rivendicato essere il fondamento della democrazia americana. Alla fine del primo inverno  solo la metà della ciurma e dei passeggeri era sopravvissuta.

Statua Massasoit. Plymouth MA.

Nel marzo 1621 un nativo indiano che parlava inglese, di nome Samoset, entrò nel terreno della colonia di Plymouth e si presentò. Disse d’aver richiesto una birra e trascorse la notte conversando con i coloni, Samoset – più tardi – portò un altro nativo indiano, Squanto, per incontrare i Pellegrini. L’inglese di Squanto era migliore. Stabilirono di fissare un incontro con il capo Wampanoag, Massasoit. Si sviluppò una relazione tra i Pellegrini  ed i Wampanoag. I  Wampanoag insegnarono ai Pellegrini come cacciare e coltivare la terra. Iniziarono a fare commercio di pellicce. Squanto viveva coi i Pellegrini, svolgendo il ruolo di consigliere e traduttore, assicurando la loro sicurezza e relazioni prospere con altri nativi indiani. Nell’autunno 1621 i coloni celebrarono il primo raccolto di successo con una festa di tre giorni con preghiere, unitamente ai  Wampanoag. Questa poi è diventata il primo Thanksgiving. La tribù dei Wampanoag sapeva coltivare la terra e si muoveva tra zone diverse per ottenere il meglio del raccolto. Trascorrevano l’estate vicino alla riva del mare e l’inverno nell’interno, tra i boschi.

I Wampanoag erano organizzati in una confederazione, un numero di gruppi uniti insieme. Già avevano avuto contatti con gli Europei. Nel 16° secolo navi mercantili europee avevano veleggiato verso le coste orientali d’America. I capitani dei vascelli avevano incrementato i propri profitti catturando dei nativi indiani e vendendoli come schiavi. Nel 1614 il Capitano Thomas Hunt catturò molti Wampanoag che vendette come schiavi in Spagna. Uno di questi, Tisquantum (o Squanto), fu comprato da monaci spagnoli che tentarono di convertirlo, ma poi lo liberarono. Negli anni prima dell’approdo del  Mayflower in America, i Wampanoag erano stati attaccati da vicine tribù native, perdendo così terra lungo la costa. Poi, tra il 1616 ed il 1619, quasi il 90% della popolazione morì di epidemie portate dagli europei. I coloni erano immuni, ma i Nativi Indiani al contrario ne erano altamente suscettibili. Le predite furono così onerose tanto che i Wampanoag dovettero riorganizzarsi tanto che da unirsi ai Sachems per formare nuove alleanze.

La tribù Narragansett non aveva subito danni causati da epidemie, pertanto rimase immune e molto forte. Richiesero ai Wampanoag di onorarli e prestare tributo. Massasoit, capo dei Wampanoag, formò a quel punto un’alleanza con gli inglesi della  Plymouth Colony al fine di arginare gli attacchi dei Narragansett.

I gruppi d’attivisti nativi Americani, i The United American Indians of New England, continuano a chiarire ed informare circa il razzismo verso i nativi indiani d’America e le conseguenza del colonialismo. Quando nel 1970 il capo  Wampanoag, Frank James, fu informato che il suo discorso era ritenuto inappropriato e provocatorio per la cerimonia annuale del Thanksgiving, si rifiutò di leggere il suo discorso riveduto e corretto. I sostenitori lo ascoltarono nel suo discorso originale che tenne a Cole’s Hill, accanto alla statua di bronzo di Massasoit. Quel giorno divenne il primo National Day of Mourning, che ancora oggi è osservato a Plymouth, Massachusetts durante lo stesso giorno del  Thanksgiving.

Plimoth Plantation

C’è molto da fare e da vedere a Plymouth, a soli 65 km a sud di Boston! Dedicate una buona mezza giornata alla visita ed alle esperienze culturali alla Plimoth Plantation. E’ la perfetta replica del villaggio coloniale dei Pellegrini con l’accampamento dei nativi Wampanoag.   E’ una museo storico bi-culturale con interpreti con costume d’epoca, a soli 5 km circa dall’originale insediamento coloniale della Plymouth Colony. L’accampamento indiano dei  Wampanoag ed il villaggio colone del 17° secolo è la perfetta ricostruzione di una piccola comunità di campagna e di pesca costruita dai Pellegrini sulle sponde del  Plymouth Harbor.

Plimgrim Hall

Al Pilgrim Hall Museum si esplorano le mostre dei veri possedimenti appartenuti ai Pellegrini, incluso lo scranno di William Brewster, la Bibbia di  William Bradford, la spada di Myles Standish e s’ammira l’unico ritratto vero di un Pellegrino, Edward Winslow, dipinto dal vero. Ci sono altri luoghi storici importanti nel Massachusetts sud-orientale tanto da offrire itinerari tutto l’anno.  Una volta arrivati a Plymouth recatevi al Waterfront Visitor Center sul lungomare, sulla rotonda del Plymouth Waterfront: qui potete trovare utili informazioni, cartine, brochure, informazioni sui ristoranti e tutto quello che riguarda festival ed eventi.

PROGRAMMI SPECIALE & EVENTI 2020

Plymouth 400 Choral Festival : si svolge dal 30 Aprile al 3 Maggio 2020 in partnership con l’ufficiale Plymouth 400 Anniversary, sotto la direzione artistica di Jonathan Palant, con uno spettacolo finale nello storico edificio  Plymouth Memorial Hall.

Plymouth 400 Instrumental Festival : si svolge il 28-29 Marzo 2020 in partnership con l’ufficiale Plymouth 400 Anniversary con spettacoli alla storica Symphony Hall di Boston.

Plymouth 400 Concert Series : una serie di concerti tutto l’anno, per cori, bande ed orchestre in  partnership con l’ufficiale Plymouth 400 Anniversary. Spettacoli e concerti in svariate famose istituzioni e luoghi di Boston.