Curiosa

Voto alle Donne!

Il Massachusetts ratifica il 19° Emendamento il 25 Giugno 1919: le donne possono votare!  

Il Massachusetts è stato il centro di lotte nazionali per i diritti delle donne. Ben prima della Guerra Civile, Lucy Stone ed altri abolizionisti del Massachusetts si opposero all’esclusione delle donne dalla vita politica. Lanciarono il movimento organizzato alla prima National Woman’s Rights Convention, che si tenne a  Worcester.  Dopo la guerra, attivisti dello stato fondarono a Boston l’American Woman Suffrage Association ed il  Woman’s Journal contribuì a diffondere la campagna in tutta la nazione. Queste attività posero le fondamenta per la generazione successiva di suffragette che riuscirono a far superare la tradizione. Lungo il cammino verso le conquiste civili, alcune tappe rimangono storicamente famose.

Nel 1879 il Massachusetts varò una legge che consentiva alle donne di votare nei comitati scolastici; apparentemente un atto radicale se si considera che a detta della suffragetta Harriet Robinson, “it was thought to be a rash and dreadful act for a woman to appear at the polls, or near the ballot box, in company with the MEN.” Le attiviste suffragette si ribellarono – a causa di tasse applicate al voto – per la discriminazione operata contro le donne povere che non erano in grado di pagare per acquisire tale privilegio. Il 29 marzo 1880, Louisa May Alcott ed altre 19 donne furono tra le maggiormente attive nel sostenere il diritto di voto alle donne nei comitati scolastici. Grande sostenitrice del suffragio femminile, l’autrice di Piccole Donne fu la prima donna a registrarsi nella cittadina di Concord, Massachusetts per votare. Stimolò altre donne ad esprimere il proprio voto, ed una volta terminato il ballottaggio, affermò: “No bolt fell on our audacious heads, no earthquake shook the town.”

La  Massachusetts Woman Suffrage Association organizzò una parata nel 1915. All’epoca l’Associazione vantava 58.000 iscritti. Alla parata parteciparono 15.000 persone e 30 band. Il tragitto della parata iniziò all’angolo tra la Massachusetts Avenue e Beacon Street; proseguì per Public Garden, Boston Common e la State House prima di procedere per Tremont Street e Saint James Avenue fino ad Huntington. La marcia terminò a Mechanics Hall ove si tenne un discorso a supporto del suffragio.

Purtroppo il voto del 2 novembre 1915 non ottenne il risultato sperato e gli attivisti organizzarono una conferenza a Faneuil Hall il 16 Novembre. Il 19° Amendment of the United States Constitution, che garantiva il voto alle donne ebbe l’approvazione del Congresso il 4 Giugno 1919 e divenne legge federale un anno dopo.  Il voto del 25 giugno 1919 per la ratifica dell’emendamento fece  del Massachusetts l’ottavo stato a supporto del voto alle donne.