Massachusetts da paura!

MA Halloween 3In epoca di Halloween il Massachusetts non solo si accredita per il più lungo festeggiamento della festa autunnale più famosa a Salem – città stregata -, ma annovera una serie di luoghi ove il brivido diventa la sensazione più celebrata dell’anno.

Nella zona della Greater Boston è tradizione dal 1993 degli Hanson’s Haunted Hayride ogni venerdì e sabato notte ad ottobre. In una fattoria un centinaio di volontari s’industriano per procurare spaventose ed eccitanti  giri su carri campestri.

Nel cuore dello stato, il Central Massachusetts,  la Sylvester Pierce Mansion di Gardner  con le sue atmosfere vittoriane si premura di rinnovare il mistero delle attività paranormali, forti della leggenda che annovera l’epoca più buia della magione con apparizioni che ad Halloween nei weekend di ottobre diventano la vera attrazione di questa dimora che – unica negli Stati Uniti – risulta stregata e combina il divertimento della stregoneria con il paranormale. L’ospite – che non deve essere debole di cuore – si aggira tra i meandri della dimora incontrando una trentina di attori ben preparati che procurano animazione ed illusione. A West Boylston, non lontano da Worcester, i Tower Hill Botanic Gardens splendidi giardini che si stendono su quasi 70 ettari, festeggiano con Ghouls in Gardens: si inizia la giornata con una parata di bambini in costume, ricca di dolci e scherzetti, poi si prosegue con il Pumpkin Painting e la parata dei cani “stregati” nel pomeriggio.

MA Halloween 2Sulla penisola di Cape Cod, Provincetown organizza una bella parata in costume per le famiglie e per chi è gia maggiorenne spettacoli, feste a tema ed il Black & Gold Ball alla Town Hall promettono ad ogni angolo della cittadina divertimento per tutti. Con Mass Paranormal Adventures si vive la Cape Cod del paranomale grazie ad investigatori specializzati che accompagnano in alcuni dei luoghi maggiormente stregati del sud-est del Massachusetts: addirittura ci si può equipaggiare con microfono e registratori e contribuire all ricerche sul paranormale. In alternativa c’è il Ghost Hunter Tour della Società di Ricerca del  Paranormale di Cape Cod e delle Isole:  si può apprendere come fare l’ EVP (Electronic Voice Phenomenon) ovvero la registrazione delle voci dei morti nei cimiteri, oppure l’uso di strumenti sensoriali per  individuare le attività paranormali. Il tour si svolge a Barnstable, Cape Cod. Con Capt.Lazarus’ Haunted Harbor ci si incammina in un labirinto mortale colmo di anime spaventose, nel Community Media Center di Dennisport, nei fine settimana di ottobre dalle 18 alle 20. Mitiche e spaventose creature marine accompagnano il ritorno dalla tomba del capitano Ezechiele che, in una casa con effetti speciali grazie riporta in vita miti e leggende di Cape Cod nati dal profondo delle dune di sabbia nel lontano 1890. Non è da meno la Edward Gorey House del rinomato illustratore del macabro che visse in un cottage di Cape Cod a Yarmouth Port dal 1979 alla sua morte nel 2000. Riempì la sua casa di una miriade di eclettiche cianfrusaglie: oggi un museo decisamente poco convenzionale visitabile da aprile a dicembre.

Dalla costa all’isola di Martha’s Vineyard ove la storia è talmente antica e le case risalgono al  1672, che non si può non aspettarsi una presenza suprannaturale ad ogni angolo! La storia dell’isola attira ghost hunter e story teller per rimanere a contatto con il mondo degli spiriti e – se si è scettici – divertirsi durante Halloween. Tra le tante proposte si scopre che nel villaggio di Oak Bluffs la Corbin Norton House nell’Ocean Park fu distrutta ben due volte da un incendio, nel 1894 e poi nel 2002 e Holly Nadler, ghost hunter straordinaria, afferma che non è una coincidenza. Le sorelle Julie e Loulou Dazell sembra siano state registe di incendi dolosi nel 1894 e che i loro spiriti s’aggirino per l’isola. Basta seguire uno dei Vineyard Ghost Walking Tours per collezionare questa ed altre storie spaventose.

Il Massachusetts si prepara a Plymouth400, l’anniversario del viaggio del Mayflower

Mayflower_II_010_WEnnisPlymouth,  conosciuta come  “America’s Hometown,” è il luogo del primo stabile insediamento coloniale inglese New England. E’ una zona profondamente radicata nella storia che è iniziata con la relazione tra i nativi indiani  Wampanoag e gli inglesi. Una storia che ha sensibilmente forgiato la nascita dell’America. Nel 2020 sarà commemorato il 400° Anniversario del viaggio del Mayflower e la creazione della Plymouth Colony: una celebrazione di portata nazionale ed internazionale.

C’è molto da fare e da vedere a Plymouth: dedicate una buona mezza giornata alla visita ed alle esperienze culturali alla  Plimoth Plantation. E’ la perfetta replica del villaggio coloniale dei Pellegrini con l’accampamento dei nativi Wampanoag.   E’ una museo storico bi-culturale con interpreti con costume d’epoca, a soli 5 km circa dall’originale insediamento coloniale della Plymouth Colony. L’accampamento indiano dei  Wampanoag ed il villaggio colone del 17° secolo è la perfetta ricostruzione di una piccola comunità di campagna e di pesca costruita dai Pellegrini sulle sponde del  Plymouth Harbor.

Plimgrim Hall

Al Pilgrim Hall Museum si esplorano le mostre dei veri possedimenti appartenuti ai Pellegrini, incluso lo scranno di William Brewster, la Bibbia di  William Bradford, la spada di Myles Standish e s’ammira l’unico ritratto vero di un Pellegrino, Edward Winslow, dipinto dal vero. Ci sono altri luoghi storici importanti nel Massachusetts sud-orientale tanto da offrire itinerari tutto l’anno.  Una volta arrivati a Plymouth recatevi al Waterfront Visitor Center sul lungomare, sulla rotonda del Plymouth Waterfront: qui potete trovare utili informazioni, cartine, brochure, informazioni sui ristoranti e tutto quello che riguarda festival ed eventi.

Inoltre, con inizio ed inaugurazione nel 2019, il Pilgrim Hall Museum mette in mostra i 400 anni di storia della cittadina con un focus sulla vita ed i lasciti delle donne  pioniere. Creatrici, nutrici, leader e sopravvissute, hanno fatto la storia benché spesso la loro storia non sia mai narrata. Chi erano queste donne che hanno forgiato Plymouth? Le donne del Mayflower, immigranti in una terra nuova, conservatrici di una famiglia e delle sue tradizioni,  intrepide e fondatrici di una colonia. Le donne Wampanoag  sono presentate nella propria terra d’origine, coltivatrici, culture portatrici di cultura, leader di clan tribali che divennero sostenitrici di uno stile di vita messo a rischio da incursioni. Le donne di  ogni epoca che hanno influito sulla  famiglia e sulla comunità grazie alle proprie idee, azioni ed esempi, dalle origini dei 400 anni di storia di Plymouth. La mostra include Women 100- A Digital Archive of Local Women’s History, Activism, & Experience, creata dal  Pilgrim Hall Museum per documentare un secolo di donne del luogo, in onore del Centenario del 19° Emandamento che garantiva il diritto di voto alle donne. Fotografie, filmati, storie orali mettono in risalto donne che hanno creato un impatto nelle proprie comunità tramite le arti, l’educazione, la famiglia, l’attivismo, l’impresa ed il servizio pubblico.

Cliccate qui per un approfondimento sulla mostra in esposizione fino all’8 Marzo 2020

A Springfield il primo Casinò MGM del Massachusetts.Tournè Here We Go Again di CHER ad Aprile 2019

Springfield è una cittadina del Western Massachusetts con il vanto d’essere città natale del basketball tanto che il dizionario American-English di Merriam Webster le affibia il soprannome di “City of Firsts”. La città celebra il suo passato con il Naismith Memorial Basketball Hall of Fame e The Amazing World of Dr. Seuss Museum, aperto nel 2017. Maggiore centro urbano nell’ovest dello stato, a 130 km ad ovest di Boston con accesso all’autostrada 91 ed alla Massachusetts Pike: il Bradley International Airport di Hartford, Connecticut, è a soli 20 minuti d’auto. La Union Station, servita dalle ferrovie Amtrak, è stata recentemente restaurata.  Springfield fa parte del “Knowledge Corridor” che conta 32 università e college, inclusi Amherst College, Smith College, Mount Holyoke College, e la University of Massachusetts Amherst. La cittadina  offre un parco di divertimenti per bambini Six Flags New England, mentre  Yankee Candle Village è il negozio originale della mitiche candele con oltre 200 fragranze a  Deerfield. MGM è stata attirata da Springfield per la vicinanza ad una varietà di sistemi di trasporto.

L’apertura del nuovo MGM Springfield a fine agosto offre un polo di intrattenimenti, ristorazione ed ospitalità all’intera regione: un complesso di 18 mila mq. con casinò, albergo, spa, cinema e negozi. Il casinò dispone di 2,550 slot, 120 tavoli da gioco una sala poker con 23 tavoli. Per la ristorazione gli chef Michael Mina e Meghan Gill – vincitori della 14° stagione di Hell’s Kitchen - gestiscono i ristoranti. Oltre ad una steakhouse c’è il South End Market per uno spuntino veloce e tipico ad esempio al Jack’s Lobster Shack per un buon astice. Il Tap Sports Bar offre 10 piste da bowling. Lo chef Mina aprirà anche Cal Mare, ristorante di cucina italiana. Mina ha ristoranri nelle grandi città: Las Vegas, San Francisco e Boston.

Il resort offre una navetta gratuita che effettua diverse fermate ai vari musei ed attrattive del downtown Springfield. MGM ha anche stretto un partnariato con gli Springfield Museums – una collezione di cinque musei in città – per poter esibire alcuni pezzi all’interno del resort. Il “Cabinet of Curiosities: Springfield Innovations from the Springfield Museums” espone – infatti – oggetti quali  una telescrivente Edison Western Union del 1925, un telegrafo fatto a Springfield nel 1915 ed un fonografo Edison del 1895. MGM ha anche impostato un design molto diverso da altre strutture come quelle di Las Vegas, prediligendo temi storici ed usufruendo di strutture uniche già esistenti quali la First Congressional Church, la Massachusetts National Guard Armory ed il Chandler Union Hotel inglobate nei cinque ettari di proprietà. Il campus si presenta in maniera originale tanto che il Chandler Union Hotel – ad esempio – è stato convertito nel Gill’s The Chandler Steakhouse e l’Armeria del 19° secolo è oggi il cuore di una piazza esterna, che richiama il tipico centro cittadino del New England. Capace di ospitare eventi, i farmers market dei weekend ed intrattenimenti stagionali come la pista di pattinaggio su ghiaccio d’inverno. All’interno l’alone storico rimane il tema principale con un decorazioni d’antiquariato e pezzi vintage: la lobby presenta una libreria antica con veri e propri libri e la moquette si rifà a temi storici della zona.

L’albergo conta 250 camere e suite. Ci sono tre bar e lounge ed oltre 3000 mq di spazi per meeting e convention. Tra i negozi anche il marchio Indian Motorcycle con accessori della famosa moto nata a Springfield.

MGM in partnership con il centro d’intrattenimenti Mass Mutual Center con 8.000 posti a sedere e la Symphony Hall con 2.500 posti può lanciare grandi serate e spettacoli. Per il 30 Aprile 2019 la tournè di Cher, Here We Go Again con biglietti già in vendita dal 14 Settembre.

MGM Resorts International ha l’abilità di diffondere la sua magia di Las Vegas in altre zone degli USA. MGM gestisce 13 casino resort sul Vegas Strip, incluso Bellagio, Mandalay Bay e Luxor. L’azienda d’ospitalità ed intrattenimento gestisce anche MGM National Harbor nel Maryland, MGM Grand Detroit, Borgata Hotel Casino and Spa ad Atlantic City, Beau Rivage Biloxi and Gold Strike Casino Resort a Tunica, Mississippi.

 

Info: Massachusetts Office of Travel & Tourism Italia – bostonma@themasrl.it – FB Visit Massachusetts Italia – massvacation.it -

Boston celebra il 250° anniversario dell’occupazione delle giubbe rosse

 

boston occupiedLa commemorazione dell’arrivo delle truppe britanniche a Boston nel 1768 celebra il 250° anniversario dell’episodio storico che vide le giubbe rosse sbarcare a Boston ed occupare la città per sette anni. La reazione dei coloni americani alle Townshend Acts – leggi promulgate dalla corona-  risultarono molto impopolari alla ribelle Boston che la Commissione chiese assistenza navale e militare. Il commodoro Samuel Hood inviò la HMS Romney, nave da guerra equipaggiata con cinquanta cannoni, che arrivò nel porto di Boston nel maggio 1768. Fatto storico rilevante, che viene ricordato con la rievocazione in costume Sabato 6 Ottobre 2018: 150 Giubbe Rosse sbarcheranno sul pontile Long Wharf ed “occuperanno” Boston per tutto il weekend. Da qui marceranno verso il Boston Common ove si accamperanno e prenderanno parte a diverse esercitazioni e dimostrazioni per il pubblico che assiste. Al giungere della sera le Giubbe Rosse faranno un’incursione a Downtown Crossing occupando strade, ristoranti, bar e lobby di alberghi del quartiere. Poi si ritireranno nel proprio accampamento prima della  mezzanotte.

Questa rievocazione rappresenta il primo evento firmato dell’anniversario organizzato da Revolution 250, un consorzio di organizzazioni storiche, culturali e non-profit che si sono formate appositamente per celebrare il 250° Anniversario della Rivoluzione Americana ed il ruolo preponderante che ha avuto Boston in quell’importante momento storico. Tra i soci di quest’organizzazione il Greater Boston CVB, il National Park Service, la Massachusetts Historical Society, la Freedom Trail Foundation, il Boston Tea Party Ships & Museum, la Old State House, la Old North Church, giusto per citarne alcune tra le  molteplici.

Il turista che giungesse a Boston anche per la prima volta non può che identificare la capitale del Massachusetts come la culla della storia americana ed affibbiarle il ruolo principale nello sviluppo della Repubblica Americana. Oggi visitare Boston é ripercorrere queste tappe rivoluzionarie così ben preservate in reperti storici, architetture d’epoca, musei. Il 250° Anniversario della Rivoluzione Americana é un evento iconico che Boston commemora con orgoglio quale protagonista fondamentale per la lotta dell’indipendenza e la libertà.

La Rivoluzione Americana è essenziale nel dare una configurazione a Boston: come ogni bicentenario, questo anniversario ricrea la tabella di marcia ed il momento storico che ha segnato il destino in divenire della città. L’economia turistica di Boston ha generato idee e partnership che hanno saputo sviluppare il tema pilastro della creazione della nazione Stati Uniti che verrà celebrata nel 2026. La città festeggerà invece il 400° Anniversario della sua fondazione nel 2030.

red coats

Un’ esperienza teatrale all’aperto in un Villaggio-Museo nel cuore delle campagne del Massachusetts

sleepy hollows osvL’Old Sturbridge Village si unisce al produttore Brian Clowdus per presentare The Sleepy Hollow Experience al Village. Riconosciuto tra i migliori cinque brani teatrali dell’Halloween negli Stati Uniti da American Theatre Magazine, la Sleepy Hollow Experience è un’esperienza teatrale all’aperto che re-interpreta il famoso racconto del 1820 di Washington Irving. L’iniziativa si svolge dal 26 Settembre al 4 Novembre 2018. L’Old Sturbridge Village è il più grande museo di storia all’aperto di tutto il nord-est USA e mostra la vita di una cittadina di campagna del New England attorno al 1830. Si visitano circa una quarantina di edifici storici originali, si esplorano abitazioni, la  meetinghouse, la scuola, il tipico  country store, la banca, una fattoria in attività, tre mulini ad acqua e le botteghe artigiane. Il tutto in una scenario rurale di oltre 80 ettari. Si conversa con storici in costume d’epoca, si vedono animali di fattoria che rispecchiano le razze usate all’epoca. Old Sturbridge Village celebra le genti che vissero nelle campagne del New England negli anni di formazione della nazione e regala uno sguardo quanto più genuino dello stile e dei ritmi di vita così impegnativi ed anche in rapida trasformazione nel New England, dal 1790 al 1840. Contrariamente al classico museo tradizionale, Old Sturbridge Village invita il visitatore ad entrare nella storia, guardare, ascoltare, sentire, assaggiare ed immergersi nel passato americano. E’ un invito ad interagire con gli esperti storici in costume, i contadini, gli artigiani e gli attori mentre sono occupati nelle faccende e nei lavori di campagna della quotidianità del Village. Storytelling, esperienze teatrali, dimostrazioni artigiane e partecipazione di ragazzi ed adulti sottolineano il valore del passato e ciò che ispirò la giovane Repubblica.

Chi assiste alla The Sleepy Hollow Experience é trasportato in atmosfere macabre in un villaggio di campagna dove incontra Ichabod Crane, Katrina Van Tassel, Brom Bones e molto probabilmente l’ Headless Horseman. Ogni spettacolo all’aperto dura circa un’ora e mezza e richiede lo stare in piedi e camminare. Se dovesse piovere intensamente lo spettacolo viene in parte modificato per essere accolto presso il teatro dell’ Old Sturbridge Village.

Un’ora e mezza prima dello spettacolo il visitatore può gustare una zuppa calda o una clam chowder, snack e dolci. Con l’acquisto del biglietto teatrale si prenota in anticipo un pasto per soli $8 aggiuntivi: Beef Stew servito con pane baguette, New England Clam Chowder servita con pane baguette, zuppa di pomodori dell’orto oltre a dolici e bevande.

Si può alloggiare dopo l’esperienza teatrale presso l’ Old Sturbridge Inn and Reeder Family Lodges.  In occasione dello spettacolo si usufruisce di una tariffa speciale di $99 a notte (tasse escluse).

Non scorre sangue durante la recita teatrale, ma il pezzo abbastanza  lascia grande suspence e quel pizzico di atmosfera stregata. L’esperienze è adatta anche ai bambini almeno di 10 anni ed oltre, purché non abbiano paura del buio! E’ consigliabile indossare capi caldi e comodi trattandosi di uno spettacolo all’aperto con temperature autunnali.

Lo spettacolo inizia alle 19.30 nelle serate del mercoledì, mentre due sono gli spettacoli alle 19.30 ed alle 21.30 giovedì-domenica.

 

Eventi autunnali in Massachusetts

Tradizioni e prodotti della terra e del mare a celebrare la stagione più gloriosa dell’anno. Dai campi di cranberry alla sagra delle zucche, esplorare piccole città, campagne, costa ed isole é un inno al cibo ed alle libagioni.

Passato il Labor Day c’é il ritorno ai banchi di scuola a bordo dei mitici school bus gialli ed il preludio alla nuova stagione autunnale che già si esprime nei negozi con la vendita 670x400-SalemHauntedHappeningsdi decorazioni ed articoli che inneggiano ad Halloween.  In Massachusetts – come si sa – l’appuntamento di tradizione celtica trova nella cittadina storica della marineria Salem la sua iconica celebrazione di un mese intero ad iniziare dal 4 Ottobre con la parata d’apertura degli Haunted Happenings: quest’anno il tema é “The Magic of Hocus Pocus“.  Nel mentre a poca distanza nella piccola cittadine di Topsfield dalla fine di Settembre fino all’8 di Ottobre la Topsfield Fair festeggia il suo bicentenario: é la sagra agricola più longeva d’America che intrattiene grandi e piccoli in mostre, giochi, competizioni e svaghi oltre a premiare la più grande zucca del raccolto. A Wareham invece si inneggia alla bacca vermiglia del cranberry con la Cranberry Harvest Celebration procedendo all’annuale raccolto il 6 e 7 Ottobre, così scenografico: i campi allagati si tingono di rosso e A.D.Makepeace Company – il più grande coltivatore di mirtillo rosso americano e fondatore dell’azienda Ocean Spray cooperativa di coltivatori – invita agli eventi per ammirare lo spettacolo  ed apprendere tutte le benefiche virtù del cranberry nonché la  gamma di ricette e preparati che vanno ben oltre la classica salsa d’accompagnamento al tacchino del Thanksgiving. Musica, il farmer’s market, le gite sul battello a pale ed artigiani in esposizione ne fanno uno dei più brillanti tipici eventi della costa meridionale del Massachusetts, ad un passo tra New Bedford e Cape Cod.

Ottima la scusa per un salto esplorativo al Cape verso Wellfleett che il 13 e 14 Ottobre wellfleet oyster festorganizza l’annuale Wellfleett Oyster Fest. Il prelibato mollusco ha origini di pesca ben radicate in questo villaggio che si anima con divertimenti e sapori di cucina locale esclusivamente basata sul pescato, passeggiate guidate, musica dal vivo, una corsa podistica di 5K ed ovviamente la leggendaria competizione spettacolare di “oyster shuck-off”. Il passo é breve per un aliscafo ed una corsa all’isola di Martha’s Vineyard per il Food & Wine Festival. Nell’elegante villaggio di Edgartown, che sprigiona tutte le memorie dell’antica baleneria grazie alle sue splendide dimore, l’appuntamento esalta la tradizione isolana dei campi coltivati  e dei pescherecci combinando talenti culinari e gastronomia alle sue radici: dal pescatore all’ostricaro, dal contadino all’artigiano.

All’interno dello stato, tra campi coltivati, vallate e piccole città si festeggia la mela, frutto ben poco proibito in Massachusetts tale la sua abbondanza con meleti a profusione! Dal 6 al 10 Ottobre la Brookfield Apple Country Fair nel villaggio di Brookfield é lo specchio della classica sagra della tradizione con banchetti artigianali e gastronomici ove la mela regna sovrana con tanto di competizione per la migliore apple pie, ma spiccano anche tutte le arti ed i manufatti artigianali: dal tessile con splendidi quilt, ai diversi articoli con legno intagliato e giocattoli di legno ed ovviamente musica dal vivo. Abbondano generosi i Farmer’s Market: quello di Amherst ad esempio – splendida cittadina collegiale, città natale di Emily Dickinson – espone tutto il mese di Ottobre. La chiusura di questa esperienza km0 in Massachusetts spetta a Boston che riserva dall’11 al 14 Ottobre l’evento The Taste of WGBH Food and Wine Festival presso gli studi televisivi del canale televisivo di Boston WHBH nel quartiere di Brighton, con una cornucopia di sapori che richiama i migliori chef del New England, i produttori, i viticoltori ed i birrai nel creare assaggi a volontà. Ulteriore sapore é offerto dalla musica dal vivo con spettacoli e da dimostrazioni gastronomiche di chef.

DINE OUT BOSTON torna ad Agosto per due settimane: menù a prezzi fissi a pranzo e a cena

Torna con successo la Dine Out Boston che per due volte l’anno – d’estate ad Agosto e d’inverno a Marzo – coinvolge oltre un centinaio di ristoratori della città di Boston a proporre e creare  menù a prezzi calmierati per pranzo o cena.

dine out bos agosto

Dal 5 al 10 e dal 12 al 17 Agosto selezionati ristoranti di Boston personalizzano il proprio menù del pranzo e della cena offrendo tre prezzi fissi: pranzo a 15$, 20$ e 25$; cena da 28$, 33$ e 38$.

Il numero delle portate é indifferente: ogni ristorante può aggiungerne quante ne desidera per il prezzo convenuto. C’è l’imbarazzo della scelta: si va dal ristornate specializzato in squisiti piatti tipici del New England come il Summer Shack nel bel quartiere di Back Bay o The Hourly Oyster House a Cambridge ai ristoranti italiani Bacco o Aria Trattoria situati a North End, la “Little Italy” di Boston fino alla cucina messicana proposta da Besito Mexican che ha più location nell’area della. Greater Boston

La lista completa dei ristoranti che partecipano all’iniziativa si trova al seguente LINK  – Info sulla pagine FB ufficiale Dine Out Boston

Prenotazioni su http://www.dineoutboston.com oppure contattando direttamente i locali.

Unica esperienza in una taverna del 18° secolo a Boston…

Il BOSTON TEA PARTY SHIPS & MUSEUM – che narra la storia del singolo evento di rivolta che ha condotto alla Rivoluzione Americana – continua il suo successo con le serate HUZZAH! TAVERN NIGHTS per tutto il 2018. Ogni secondo e quarto Venerdì del mese, la serata coinvolge ospiti a scoprire l’ambiente e l’atmosfera vivace di una taverna del 18° secolo, con tanto di musica dell’epoca, stile rustico e cocktail che s’ispirano al periodo storico, unendosi ad interpreti in costume dei famosi bostoniani, Paul e Rachel Revere, John e Lydia Hancock, Dorothy Quincy e Samuel Adams, illustri patrioti.

17137588558_7688fb5f36_o La taverne del diciottesimo secolo erano il fulcro sociale ed attiravano una varietà di gente. L’iniziativa del Boston Tea Party Ships & Museum offre la chance di stare “gomito-a-gomito” con alcuni famosi residenti bostoniani dell’epoca della colonia britannica, molti dei quali hanno giocato un ruolo importante nel Boston Tea Party del 16 Dicembre 1773. L’evento si svolge nello spazio Abigail Tea Room, così intitolato in onore della moglie di John Adams – secondo Presidente americano, – Abigail. Dalle 8 alle 10 di sera per tutta estate ed in autunno, poi dalle 7 alle 9 di sera da Novembre a Marzo si rivive lo spirito di una taverna coloniale bostoniana. Ci si diverte con giochi del 18° secolo  e si apprende a cantare canti dell’epoca tipo “All For Me Grog”, accompagnati dalla musica, immersi in piena atmosfera storica. Il biglietto d’ingresso (55 $ a persona) include un ricco buffet coloniale che serve cosce di pollo arrosto al rosmarino, prosciutto con senape e chutney, assortimento di pane fresco di forno, zuppa, una selezione di formaggi, scelta di frutta fresca e verdure, dolce etc. Benjamin Edes Punch é un cocktail firmato della taverna, rinfrescante con vino rosso, rum e limone e rende tributo al patriota che fu editore della Boston Gazette, giornale che promosse e finanziò la rivolta del Tea Party. C’é anche una selezione di birre della Harpoon Brewery, oltre a vini bianchi e rossi, ed ai cocktail storici della Boston Harbor Distillery. E’ suggerita la prenotazione anticipata poiché l’evento riscuote molto successo.

https://www.bostonteapartyship.com/events/tavern-nights

350 Anni di Storia per la HOUSE of SEVEN GABLES di Salem

A SALEM, la HOUSE OF SEVEN GABLES quest’anno celebra 350 anni. Costruita nel 1668 éè rimasta vigile ai piedi del Porto di Salem, simbolo sia della promessa americana così come dell’abilità letteraria. Attrattiva storica ed architettonica visitata da oltre 100.000 persone l’anno, presenta un ricco calendario d’eventi celebrativi. Nathaniel Hawthorne vi s’ispirò per il suor romanzo  La Casa dei Sette Abbaini, un grande classico della letteratura americana.

7109730961_602016de2f_zFu costruita John Turner, un capitano di mare di nome che – nel pieno della carriera e del successo – tristemente morì in mare. La sua magione, ambiziosa per l’epoca, ben riflette lo spirito imprenditoriale che s’associa all’impresa americana. La casa è conosciuta anche come Turner-Ingersoll Mansion, dal successivo proprietario. Due secoli dopo, il grande autore americano Nathaniel  Hawthorne pubblicò “The House of Seven Gables”, bestseller del 1851 nato da conversazioni tenute con la brillante cugina Susanna Ingersoll, padrona della casa. Hawthorne nel romanzo  descrive bene il sentimento verso la casa: come un cuore umano, con una propria vita, colma di reminiscenze ricche ed oscure. Raramente una casa conserva così tanti significati; a più livelli é ancorata a ben cinque strutture storiche  – oggi é un National Historic Landmark District – ed ha a lungo ricoperto una duplice missione grazie alla decisione della filantropa Caroline Emmerton: preservarla e usare i proventi dei tour per dare assistenza alla comunità degli immigrati. Nel 1910 The Gables crea un programma di assistenza sociale che ancora oggi é in vigore, ispirandosi anche a Hawthorne. I Tour finanziano il lavoro sociale ed i programmi educativi, corsi di lingua inglese, cura all’infanzia e programmi estivi per i bambini, il networking nella comunità e gli aiuti agli immigrati per acquisire la cittadinanza. Ebbene sì: The Glables é un’icona d’ispirazione e di letteratura. Ed é anche il luogo ove gli immigrati – iniziando con John Turner – hanno trovato un futuro in America.

Per celebrare degnamente questo 350° Anniversario la casa storica museo ha un fitto calendario di eventi tutto l’anno. Il 25 Marzo Salem Women’s History Day per un tour speciale al femminile con un salto nella storia e due conferenze sul ruolo della donna nelle opere di conservazione. Il 6 Aprile: These Walls Do Talk. s’inaugura la mostra annuale su scienza e storia svelando come si conoscano i 350 anni di storia della antica  Turner-Ingersoll Mansion: l’analisi della pittura, delle tappezzerie e dell’architettura quale fonte primaria. Meet the Past: A Walk with Nathaniel Hawthorne  il 14 Aprile  invita ad una passeggiata a Salem in compagnia dello scrittore Nathaniel Hawthorne ove visse, lavorò e fece crescere la sua famiglia. Si vedono i posti che ispirarono alcune della sue famose opere; due i tour di un’ora e mezzo, guidati da un esperto. Meet the Past: Caroline Emmerton’s Gables Tour  il 21 Aprile per conoscere – nel giorno del suo compleanno – la donna che acquistò e restaurò The Gables. Dal 1 al 12 Agosto si visita The House of the Seven Gables durante il festival Salem’s Heritage Days Celebration. Programmi per tutta la famiglia con dimostrazioni artigianali, laboratori di storia – Living History Labs – ed il Family Navigation Game. Attività e programmi varieranno ogni giorno. Four Centuries of Music Festival offre il 4 Agosto musica che inizia dal 17° secolo e termina nell’epoca moderna, danze, cibo e divertimento nel giardino sul mare. Gli appuntamenti continuano fino a fine Novembre. Info:  https://7gables.org/-

La visita di The House of Seven Gables dura circa 40 minuti; é inclusa anche la visita al luogo di nascita di  Nathaniel Hawthorne, ed un tour del giardino sul mare in stile Colonial Revival. Un audio tour degli esterni é disponibile su cellulare o tablet con UniGuide App.

 

Art Week in Massachusetts

art weekArtWeek Massachusetts cattura il turista con spirito artistico a primavera ed esalta l’economia creativa; dieci giorni di Festival tra il 27 Aprile ed il 6  Maggio 2018 – Un centinaio di eventi unici e creativi in molteplici zone dello stato. ArtWeek é un festival innovativo che lavora per mettere in risalto quanto l’economia creativa sia fiorente in Massachusetts. Ogni anno presenta esperienze uniche che spaziano dalla danza alla moda, dal mondo della parola alla poesia, dalla scrittura alla cucina, alle arti visive, alla musica, l’opera, il teatro, il designart week 2, la filmografia ed altro ancora.

La parte migliore di quest’iniziativa è che  il 60% degli eventi è gratuita, ed il 90% ha un costo non oltre i 25$: quindi ogni esperienza artistica è accessibile a tutti.

@ArtWeekMA