Ma Green

Infinite possibilità per un viaggio eco-sostenibile, servizi e strutture green in ogni angolo dello stato, gastronomia “Farm-To-Table” bio ed iniziative per il risparmio energetico. MA GREEN: l’Ufficio del Turismo sottolinea ogni peculiarità “green” del Massachusetts, lanciando un messaggio concreto ai viaggiatori internazionali che scelgano mete impegnate non solo nella salvaguardia ambientale, bensì anche nell’innovazione energetica, con impianti d’energia rinnovabile nelle strutture sia ricettive così come artistiche e culturali, nell’adozione di una cultura gastronomica sana e biologica, nella creazione di aree verdi e faunistiche protette. Uno stile di vita che rende la meta – prima negli USA raggiunta dall’Europa – leader in America. 

In ogni stagione dell’anno, arrivando a Boston, il viaggiatore “green friendly” ha solo imbarazzo della scelta per il proprio itinerario in Massachusetts. Molteplici le zone destinate a riserve naturalistiche. Circuiti verdi veri e propri, dedicati alla vita outdoor, con percorsi anche ciclabili, frutto anche di conversioni di antichi percorsi ferroviari dismessi.

Boston presenta un network di zone verdi, appositamente create grazie alla ristrutturazione urbana che ha visto impegnata la municipalità per ben dieci anni, con un investimento macroscopico, valutato tra i più ambiziosi finanziariamente nella storia degli USA. La Rose Kennedy Greenway che circonda il fronte del porto né è un valido esempio. Parco lungo un chilometro e mezzo, creato abbattendo una tangenziale sopraelevata, non solo ha contribuito a smistare il traffico urbano sottoterra, bensì a dedicate spazi verdi esteticamente ben disegnati, ricchi di flora, installazioni artistiche, ed opportunità per passeggiate. Similarmente la Boston Harbor Walk, direttamente affacciata sul mare è una zona pedonale che di banchina in banchina abbraccia l’intero fronte del porto, offrendo panoramiche sulla baia, luoghi ove sostare ed ammirare l’orizzonte e le isole della baia di Boston, accompagnati dai voli dei gabbiani.

Il programma Bike Sharing urbano, nonché la rete di trasporti pubblici della metropolitana “T”, contribuiscono ad eliminare traffico automobilistico e sottolineare la vocazione di Boston, America’s Walking City, la città americana che si gira a piedi. A soli 45 minuti di traghetto dal centro città, le Boston Harbor Islands sono un polmone verde inestimabile, con oltre una trentina di isole da esplorare anche per un fine settimana, per un picnic durante la bella stagione, per una salubre fuga dalla città.

In Massachusetts la Trustee of Reservations (simile al nostrano FAI) opera da anni nel conservare e valorizzare un centinaio di luoghi di alto valore ecologico, storico e panoramico, vantando oltre 100.ooo ettari di spazi, dalle coste alle campagne, fino alle montagne dell’entroterra.  A questa iniziativa si abbina quella della Mass Audobon Society che preserva il patrimonio dell’avifauna, vantando alcuni degli habitat più spettacolari ed una settantina di luoghi d’avvistamento.

Da Aprile ad Ottobre il whale watching è una della tante attrattive adatte a tutta la famiglia, partendo da diversi punti costieri, nonché da Boston, su imbarcazioni predisposte all’avvistamento delle balene, accompagnati da un esperto naturalista che ne illustra la vita, spesso in compagnia di foche grigie e delfini.

Per chi sa indulgere durante un viaggio in auto, molteplici le proposte di visite presso le fattorie, protagoniste della produzione locale agricola e pastorizia, della raccolta stagionale di mele, ortaggi, zucche, dello sciroppo d’acero in inverno, dell’assaggio e della vendita diretta al consumatore d’ogni prodotto organico. Farm to Table è la diretta emanazione dell’arte culinaria sulla tavole del Massachusetts: una gastronomia che salvaguardia il prodotto locale, ne esalta la genuinità in ogni stagione dell’anno,  e vanta una schiera di chef che adottando il prodotto autentico nella preparazione non solo di ricette tradizionali, bensì anche di sperimentazioni culinarie fusion. La zona delle colline del Berkshire nel Western Massachusetts conserva un movimento culinario distinto caratterizzato da un gruppo di sofisticati chef, il cui stile é influenzato da ogni variante stagionale dei prodotti tipici del New England e dalla collaborazione con un nutrito gruppo di fattorie, produttori e cuochi. C’è uno speciale gruppo di lavoro che si é instaurato tra gli chef del Berkshire anche relativamente alla produzione di insaccati. Un nuovo sito internet illustra tutto ciò: BERKSHIRES FARM&TABLE. Non è casuale la presenza di sei presidi Slow Food in tutto lo stato. Sul fronte costiero infinite le possibilità di imbarcarsi con un pescatore per assistere alla pesca dell’astice, crostaceo che regna sovrano sulle tavole del New England, unitamente ai frutti di mare quali vongole ed ostriche. Sull’isola di Martha’s Vineyard i Nativi Indiani Wampanoag sono dediti alla coltivazione eco- sostenibile delle ostriche.

Tra le eccellenze gastronomiche la birra artigianale vanta una molteplicità di località di produzione con micro-birrifici in ogni angola dello stato. Tra questi ad esempio la Barrington Brewery nel Berskhires, a Great Barrington, é stata la prima birreria della East Coast ad impiegare energia solare nel processo produttivo della birra e nel suo ristorante. Serve la propria Barn Brewed Beer e pietanze espresse. Coltivano addirittura anche il luppolo in stagione nel Beer Garden.

Inoltre, recentemente sono sorte anche distillerie artigianali che usufruendo di acque sorgive naturali e di prodotti locali, creano distillati innovativi. Esemplare Bully Boy Distillers a Boston aperta nell’autunno 2011 quale prima distilleria artigianale. Produce liquori di classe con un’enfasi sulla qualità degli ingredienti e sulle tecniche tradizionali. Utilizzando alambicchi di rame da 600 litri tutti i prodotti Bully Boy sono fatti a mano in piccole quantità, creando liquori con complessità e carattere unico. L’impegno è di usare ingredienti locali e coltivati naturalmente per produrre selezionati liquori organici certificati USDA. Tra i prodotti Bully Boy attualmente disponibili: White Whiskey, White Rum e Vodka. Altra tappa da non mancare: la Armsby Abbey di Worcester, nel Central Massachusetts, diventata una delle mete top della birra artigianale nel mondo. Questo gastro-pub offre un menu campagnolo di stagione, presentando prodotti locali, birre, vini e distillati. Una celebrazione del coscienzioso ideale Slow Food e della tipicità artigianale nel cibo e nelle bevande. Armsby Abbey ha guadagnato in ben 13 categorie – mai visto prima! – il riconoscimento Worcester’s Best of 2009! Ben 9 riconoscimenti in Best of Awards nel 2010!, Best New Restaurant, Chef and Beer selection – giusto per citarne solo alcuni.

Infine, il Wine & Cheese Trail è un’ottima opportunità che accompagna in ogni fattoria e vigneto, ove non solo si produce formaggio e vini, bensì si possono effettuare assaggi. Una trentina le aziende vinicole sparse in tutto lo stato, ed una ventina i caseifici, dalle dune di Cape Cod alle colline del Berskhires.

In Massachusetts si vedono sempre più frequentemente turbine eoliche. Qui di seguito un elenco di alcune che si possono anche visitare.

  • La cittadina di Hull sulla costa meridionale, è leader nazionale nello sviluppo di energia eolica. Dispone di 2 turbine su larga scala, e di una più piccola nel West River Estuary Nature Center. Quella da 1.8 mega watt – Hull 2 – è la più grande dello stato. Quella alta 50 metri – Hull 1 – si trova alla periferia di Hull; la vista più spettacolare si ha dal traghetto per le Boston HarborIslands.
  • Jiminy Peack Mountain Resort genera 1/3 di tutto il fabbisogno di elettricità da Zephir, una turbina alta quasi 80 metri da 1,5 megawatt che sorge e lato della montagna..
  • Per energia eolica su scala minore, dirigetevi alla Red Apple Farm di Phillipston. Visitate la turbina alta 50 metri da 15 kilowatt, raccogliete della frutta, fate un giro su un carro e andate a vedere gli animali.

 Il Mass Audubon ha notevolmente ridotto l’impronta carbonica di oltre 50% installando  pannelli e sistemi solari termali in  molte delle sue riserve naturali. Molte di queste riserve naturali dispongono di tour auto-guidati. Visitate la Drumlin Farm a Lincoln, e vedrete come l’elettricità viene prodotta dal sole e come l’acqua piovana viene riutilizzata per innaffiare i suoi i giardini. Inoltre, potrete ammirare una divertente scultura cinetica alimentata dal sole. Fate un tour del NatureCenter al Wellfleet Bay Sanctuary che ha ricevuto la certificazione LEED.  La Mass Audubon propone inoltre un ricco calendario di eventi dedicati alla sostenibilità.

I tetti green sono ricoperti da piante che non richiedono una grande manutenzione; riducono la dispersione di acqua ed energia, e migliorano la qualità dell’aria. E’ possibile vedere un tetto green al Children’s Museum di Boston, il primo MuseoGreen del Massachusetts con certificazione LEED Gold.