I Fari del Massachusetts

Storia

Da Cape Ann a New Bedford, lungo la costa del Massachusetts si trovano numerosi fari, molti dei quali ancora funzionanti e listati nel National Register of Historic Places. I fari sono stati creati nel 18°, 19° e 20° secolo. Alcuni furono costruiti in mare, su piattaforme o frangi flutti, mentre altri furono costruiti sulla terra ferma, su promontori ventosi, dune di sabbia e cornici rocciose. Alcuni sono un unico elemento, altri invece sono costituiti da  multipli edifici che includono la dimora del guardiano, il camminamento, la casa del carburante (l’olio), ed altre strutture. Alcuni sono di legno, mentre altri sono costruiti con metallo o pietra.  Molto della storia e dell’economia del Massachusetts è collegato al mare, poiché contadini e manifatturieri esportavano la proprie merci, I pescatori pescavano nelle acque atlantiche dello stato ed I marinai e mercanti commerciavano in giro per il mondo. La caratteristica costa rischiosa oltre alle frequenti nebbie e tempeste, rendeva ogni attività viepiù complicata.

Durante il periodo coloniale, ognuna delle 13 colonie costruì fari ed assistenza ai naviganti, secondo le proprie necessità individuali. Nel 1716 il primo faro costruito nelle colonie fu quello di Boston, il BOSTON LIGHT su Little Brewster Island. I fruttuosi commerci con le Antille Francesi ed altri porti stranieri, determinarono ampiamente il posizionamento dei primi fari in Massachusetts. Il pesce, il sale, il legname e la carne del New England venivano scambiati commercialmente con zucchero di canna delle Indie Occidentali e melassa, che venivano trasportate in  Massachusetts , poi distillate in rum. I mercanti spedivano poi il rum in Africa in cambio di schiavi, che poi erano venduti nella piantagioni di canna da zucchero delle Indie Occidentali. Con l’aumento e la diversificazione del commercio e dei viaggi marittimi, si registrò la necessità di maggiori segnalazioni in  Massachusetts; pertanto furono costruiti ulteriori fari, quali ad esempio BRANT POINT LIGHT sull’isola di Nantucket nel 1746, PLYMOUTH LIGHT sulla Gurnet Point nel 1768, CAPE ANN TWIN LIGHTS sulle Thacher Island nel 1771 e NEWBURYPORT HARBOR LIGHT su Plum Island nel 1788.

Il nuovo governo Federale recentemente formatosi capì che un sistema di fari maggiormente coordinato si rendeva necessario per garantire la sicurezza dell’equipaggio e del cargo per mantenere un’economia marittima su larga scala. Il Congress nel 1789 mise quindi nelle mani del Federal Government la responsabilità dei fari e di qualsivoglia assistenza marittima per la navigazione. Numerosi fari furono costruiti lungo la fascia costiera del Massachusetts e sulle isole vicine, Sfortunatamente l’economia di quest’operazione si basava sull’efficienza che si dimostrò, negli Stati Uniti, carente, la più povera al mondo.  Molti dei primi fari costruiti dal  Federal government, come ad esempio STRAITSMOUTH LIGHT, RACE POINT LIGHT e GAY HEAD LIGHT furono poi sostituiti con nuove e più aggiornate strutture. Altri fari, incluso DEBRY WHARF LIGHT, SCITUATE LIGHT e SANKATY LIGHT, furono riparati nel corso degli anni e rimangono ancora in piedi. Tutti questi appena citati operano ancora oggi e sono un’assistenza federale alla navigazione. Benché SANKATY LIGHT ricevette una delle prime lenti Fresnel negli Stati Uniti, e fu considerato uno dei fari più importanti della costa statunitense, fu dismesso nel 1860 a seguito della costruzione del secondo faro MINOT’S LEDGE LIGHT, che in maniera più adeguata demarcava la zona  di quanto lo facesse Sankaty Light. Sankati fu nuovamente illuminato nel 1994 quale assistenza privata ai naviganti.  

Dopo avere ricevuto molteplici critiche circa il sistema nazionale dei fari, il Governo Federale riunì un gruppo di selezionati ufficiali militari e scienziati civili, al fine di condurre investigazioni su ampia scala sullo stato dei fari esistenti nel 1851. La ricerca determinò che molti fari erano in condizioni miserevoli, quindi inadatti alle necessità dei marinai. Nel 1852 il Governo Federale formò quindi  un Lighthouse Board, che includeva individui tra i quali gli investigatori impiegati precedentemente, con lo scopo di amministrare tutte le attività relative ai fari e di migliorarle usando materiali di costruzione migliori, nuovi metodi edilizi e nuova tecnologia per l’illuminazione. Alcuni dei fari costruiti o ricostruiti in Massachusetts sotto la supervisione del Lighthouse Board, includono il CAPE ANN TWIN LIGHT, MARBLEHEAD LIGHT, MINOT’S LEDGE LIGHT, HIGHLAND LIGHT (CAPE COD LIGHT) BRANT POINT LIGHT, e CAPE POGE LIGHT. Questi fari continuano ancora oggi a servire la navigazione sia Federale, sia privata.

Al contempo se le colonie realizzavano la necessità d’assistenza alla navigazione, i cittadini del Massachusetts erano preoccupati dei naufragi e della perdita di vite, lungo la costa. Benché il sistema di coordinamento dei fari e dei fari galleggianti aiutassero i marinai  nell’evitare pericolose secche e banchi di sabbia, inevitabilmente succedevano naufragi allorquando la nebbia del clima del New England faceva incagliare le imbarcazioni con ripetute perdite di vite umane. Basandosi su un modello britannico, alcuni importanti cittadini del Massachusetts fondarono nel 1785 un’organizzazione chiamata “Massachusetts Humane Society”, che divenne poi la base del sistema americano di salvataggio dai naufragi. L’organizzazione creò rifugi lungo la costa per il riparo di marinai bisognosi d’aiuto e, conseguentemente, costruì stazioni di salvataggio lungo la costa, gestite da volontari.

Nel 1870 il sistema di stazioni di salvataggio in Massachusetts era cresciuto fino a raggiungere oltre 70 postazioni , ma similarmente come per i fari, si necessitava di un sistema più efficace considerando l’espansione del commercio marinaro.  Infine, nel 1871 il Congress allocò dei fondi per creare un sistema coordinato di salvataggio, chiamato U.S. Life-Saving Service. POINT ALLERTON LIFE-SAVING STATION ed OLDHARBOR LIFE-SVING STATION forniscono due eccellenti esempi di lifesaving station create dal Life-Saving Service. Nel 1915 il U.S. Life-Saving Service si fuse con il Revenue Cutter Service, precursore dalla U.S. Coast Guard, tanto che ancora oggi il salvataggio è ancora un compio importante dalla U.S. Coast Guard.

Nel 1939 la the U.S. Coast Guard si assume legalmente tutti i compiti relativi ai fari ed altra assistenza marittima.  Una dalle prime attività della  U.S. Coast Guard relativamente ai fari in Massachusetts fu la demolizione dell’EDGARTOWN HARBOR LIGHT sull’isola di Martha’s Vineyard. Fu rimpiazzato con una torre esistente, trasportata dalla  Crane Beach di Ipswich, Massachusetts. CLEVELAND LEDGE LIGHT fu l’ultimo faro commissionato nel New England e l’unico costruito in questa regione dalla U.S. Coast Guard. La U.S. Coast Guard attualmente mantiene la maggior parte dei fari funzionanti in Massachusetts, dei quali la maggioranza é oramai automatizzata, senza equipaggio e convertita in anni recenti al sistema energetico solare.