Prodotti Tipici

Clambake

Il clambake: é una tradizione Americana con una storia che risale indietro nei tempi, all’arrivo dei primi coloni.  Per sopravvivenza i Padri Pellegrini adottarono agli inizi pratiche culinarie dei Nativi indiani americani, cuocendo il pesce ed i molluschi in una fossa di sabbia sulla spiaggia. Oggi il clambake é diventato uno dei menu estivi favoriti, un vero rituale che unisce amici in una tipica festa Americana…ed il posto migliore per festeggiare questa specialità é certamente nello Stato del Massachusetts, ove é nata questa tradizione e dove ci sono splendide spiagge lungo la costa atlantica.
Per fare un clambake ci vuole l’astice, gli steamers (tipo di vongole dell’Atlantico), le patate, la pannocchia di granoturco, la salsiccia e tutte le spezie aggiunte come nella tradizione. E parlando di tradizione, il clambake va preparato in spiaggia, benché oggi sia possibile organizzarsi nel retro del giardino di casa, al grill, con una buona pentola di grandi dimensioni.
Il clambake classico é in spiaggia in una buca di sabbia!
Questo piatto richiede vongole fresche con il guscio morbido, anche cozze, alghe dell’Atlantico, pannocchia, patate, un astice, la sabbia e l’aria salmastra.

  • Trovate una spiaggia ove sia permesso fare il clambake; se trovate un altro posto va bene, ma il risultato non sarà mai come preparare questa ricetta in riva all’oceano. Riunite un gruppo di amici e cominciate a scavare una bella buca nella sabbia.
  • La buca deve essere profonda almeno un metro e larga due circa.
  • Foderate le pareti con i sassi, asciutti se possibile, i più grandi che trovate. Tentate di usare sassi poco porosi e che mantengono il calore.
  • Per riscaldare i  sassi fate un fuoco nella buca di sabbia usando la legna. Calcolate almeno 4 ore affinché i  sassi siano ben caldi. Per testarne la temperatura, spargeteli con  acqua salata, così che ne vedrete l’effetto.
  • Se le pietre sono calde, togliete la cenere ed i tizzoni. Coprite il fondo della buca con uno strato di alghe umide per almeno 7-10 centimetri, affinché possano formare molto vapore per la cottura.
  • Velocemente aggiungete uno strato di vongole ben lavate e pulite dalla sabbia, poi uno strato di altre alghe umide, quindi l’astice, altre alghe, uno o due strati di patate novelle piccole, altre alghe, uno strato di pannocchie intere, non sgranate ed infine un ultimo strato denso di alghe umide.
  • Coprite la buca intera con una tela di cotone umida, ed assicuratevi che sia ben fissata, magari posandovi delle pietre sui lati, affinché non ne fuoriesca il vapore.
  • Lasciate che il clambake cuocia a vapore per almeno una buona ora, Ogni tanto controllate sotto la tela e con una bacchetta controllate bene ogni strato. La cottura è compiuta quando le vongole si aprono, l’astice è ben rosso e le patate si possono forare facilmente con una forchetta.
  • Servite con tanto burro fuso in una coppetta, e terminate la scorpacciata con un’anguria per dessert.

L’intingolo per il clambake si prepara con burro, un cucchiaio di sale da tavola, un cucchiaino di Tabasco, un litro di aceto di vino, il succo di un limone e mezza bottiglietta di salsa Worcestershire. Fate sciogliere il burro in una casseruola, versatevi la salsa di Tabasco, l’aceto, il limone e la salsa Worcestershire. Coprite e lasciate cuocere dai 5 ai 10 minuti, finché diventa ben miscelata e densa.