Gusta

Diner

I diner offrono no-frills food: dallo spezzatino di corned beef alla Boston Cream Pie

Autentici diner e diner food tradizionali sono ancora esistenti e sprizzano vita in ogni angolo del New England. Nell’aspetto esteriore, i diner segnano il territorio con i loro caratteristici tetti ricurvi, l’illuminazione al neon e le rifiniture con targhe locali d’auto e camion. All’interno, i banconi con i panchetti alti e gli “scompartimenti” coi sedili sono stracolmi di famiglie che gustano le tipiche pietanze americane: hash browns, meat loaf, home made pie ed altri atti tradizionali..

Il luogo di nascita dei diner é il Massachusetts. Nel 1872, uno stampatore del Providence Journal Newspaper iniziò a vendere cibo già preparato, da un carro trainato da cavalli, all’eterno dell’edificio dell’editoria. Successivamente varie aziende furono create per costruire e vendere “lunch wagons” con sedili all’interno. Poi, altri cominciarono a comperare le antiche streetcar trainate da cavalli, e a convertirle in diner.Verso il 1930, i diner adottarono un estetica orientata alle linee aerodinamiche ed ai vagoni ferroviari. Negli anni ’50 i diner cominciarono a perdere clientela in virtù della nascita del fenomeno del fast food; ma il revival dei diner cominciò nuovamente negli anni ’70. Negli  hot spot della storia dei diner americani  include certamente la città di Worcester, Massachusetts centrale, sede delle prolifica Worcester Lunch Car Company.La  Worcester Lunch Car Company, Worcester, MA, (1906-1961), per lo più costruì piccoli vagoni fatti a mano con esterni di porcellana ed interni di legno.  Molteplici vetture conservano ancora le scritte eterne in alfabeto gotico, dipinte sul frontale di porcellana con strisce colorate. Il  Boulevard Diner ed il  Miss Worcester Diner, entrambi situati nella cittadina di Worcester, sono degli esemplari raffinati così come il pittoresco Moran Square Diner di Fitchburg, Massachusetts, che conserva le inusuali 9 finestre ed i pannelli di legno su un lato.  Gli interni delle vetture costruite dalla dita Worcester, spesso erano decorati con piani di marmo sul bancone, pannelli d’acciaio forgiati con motivi “starburst” e scompartimenti con sedute di legno come ancora oggi si può vedere nell’esemplare del Lamy’s Diner, oggi custodito all’interno dell’ Henry Ford Museum a Dearborn, Michigan. La manifattura dei diner della ditta Worcester é certamente la più famosa. Non è pertanto strano che sia diventata ispirazione per quadri ed illustrazioni di numerosi artisti. 

Altra ditta famosa: la Sterling Diners (J.B. Judkins Company), Merrimac, MA, (1936-1942). Uno dei modelli più particolari di diner mai costruiti, fu concepito – infatti –  dalla J.B. Judkins Company. Benché la ditta  Sterling Diners costruì molti diner di stile convenzionale quale ad esempio il Crosser Diner di Lisbon, Ohio, il modello più memorabile rimane quello aerodinamico che scimmiottava la carrozza ferroviaria dell’epoca e forniva uno o due lati curvilinei, alle estremità. Il Salem Diner a Salem, MA, é rappresentativo di uno di questi modelli con un unico lato curvilineo.

Dozzine di ditte hanno costruito diner nel corso di diversi anni. La differenza tra un diner costruito da una ditta piuttosto che da un’altra è simile a quella tra due costruttori d’automobili diversi, con l’eccezione che i fabbricatori di diner non inserivano il proprio marchio sul motore.Se osservate bene i diner, la maggior parte conserva una piccola targa in qualche posto, all’interno,, che ne identifica l’azienda che lo costruì. Ma spesso queste insegne sono piccole e difficili da trovare. Il dizionario  Webster definisce il diner : “a restaurant in the shape of a railroad car.” La parola  “diner” deriva da “dining car” e riflette lo stile che i costruttori adottarono dai vagoni ferroviari. Alcuni erroneamente credono che tutti i diner siano effettivamente vagoni o trolley riadattati. La storia invece ci insegna che i diner furono costruiti essenzialmente allo scopo di servire cibo e bevande e non sono mai stati concepiti usando veicoli dimessi.