Arte & Cultura

Parchi

 

WEST STOCKBRIDGE deliziosa piccola cittadina si trova appena sopra il confine dei prati verdi smeraldo di  Tanglewood, Lenox.  Qui lo spirito è gioioso. Una cava di marmo in disuso – retaggio di un glorioso passato industriale – è  stata felicemente trasformata: il paesaggio restaurato, i detriti degli scavi scomparsi e dalla polvere è nato Turn Park Art Spacenuovo parco per le sculture e hub culturale. La recente apertura di  Turn Park rappresenta per i suoi fondatori Igor Gomberg e sua moglie Katya Brezgunova il culmine di un sogno che hanno immaginato da decenni: costruire una spaio d’energia pulsante, un luogo allegro per la comunità, per l’arte e le idee creative.  La loro visione è scaturita dalla propria vita passata a Mosca, ma ha le radici ancora più profonde nella storia dell’Unione Sovietica ed in quella di un particolare scultore moderno di nome Nikolay Silis. Nativo di Mosca nel 1928, Silis famoso in Russia ma sconosciuto all’esterno ha vissuto negli anni bui della sperimentazione sovietica. Suo padre morì durante il regno del terrore di Stalin. Negli anni ’50 Silis e due altri artisti unirono le forze — Vladimir Lemport e Vadim Sidur — ed il terzetto si rifugiò letteralmente sottoterra, creando uno spazio di lavoro nel corso degli anni, in una serie di stanze nelle cantine di un vecchio palazzo moscovita d’appartamenti. Il loro studio divenne un punto d’incontro leggendario dell’ intelligentsia di Mosca. Il regista Yuli Fayt si ricorda di avervi reso visita con suo padre negli anni ’50 ammirando la piccola folla di una quindicina di famosi poeti, scienziati, gente senza nome, uomini barbuti e splendide donne; alcuni suonavano la chitarra, altri cantavano in inglese, francese, ucraino, russo canzoni  che venivano da ballate letterarie a canti folclorici , canti della criminalità russa .Alle pareti erano appese dozzine di opere d’arte: ritratti di Dante ed Einstein, meravigliose fluide figure femminili in legno o ceramica, lavori di pietra e metallo. Uno spirito di libertà e creatività aleggiava supremo.  Gomberg incontrò Silis molti anni più tardi, nel 2000: unico superstite del trio d’artisti originale, ancora attivo ed in vita. Lavorava ancora dal suo studio nelle cantine di Mosca. Se l’aria esterna era cambiata profondamente, non tanto quella sottoterra. Nella nuova Russia lo studio era uno spazio diverso, come un alito di libertà; in un’epoca quando in Russia aprivano i negozi di Gucci e di Dior sulla Piazza Rossa, Silis preservava uno stile Soviet particolare di ritrovarsi, rifugiarsi, trovare riparo nel condividere cibo, bevande e conversazioni sull’arte e sul mondo delle idee. Gomberg, decise di aiutare Silis comperando le sue opere scultoree e esponendole all’estero. Lui e la Brezgunova, una scenografa, comperarono la terra accanto a Praga ma i residenti locali non davano segni ospitali, tanto che le sculture rimasero in magazzino e la famiglia intera decise di emigrare negli Stati Uniti  a Newton, in Massachusetts. Gomberg e Brezgunova parlarono ai nuovi amici della propria visione per lo spazio d’arte; qualcuno suggerì il Berkshires. Così, sulle orme di un altro russo di decenni prima, di nome Serge Koussevitzky, decisero di andare alla scoperta delle colline ad ovest del Massachusetts e trovarono West Stockbridge. Con l’aiuto dell’architetto Alexander Konstantinov, Il Parco é nato ed i visitatori possono incamminarsi lungo il sentiero per ammirare la collezione Silis e le sculture di Lemport, Nazar Bilyk, Vadim Kosmatschof e dello sculture americano locale Gene Montez Flores.

Turn Park pensa di continuare ad accrescere il sito, la sua collezione, il programma indirizzato alle famiglie, le mostre temporanee. Anche i piani musicali sono ambiziosi con il compositore Matti Kovler. E’ un mondo dell’utopia che è stato ricreato, con una percezione diversa di spazio e tempo. La cava di marmo è da sempre sulla strada che portava il nome di Moscow Road, benché nessuno sappia l’origine di questo nome. Forse é solo una felice coincidenza.

Con l’idealismo di Turn Park, la sua informalità e visione comunale di uno spazio condiviso costruito attorno alla creatività, sembra che il credo di Silis sia realizzato. Aperto tutti i giorni ad eccezione del Lunedì; ingresso 15$.