Alberghi Unici

The Eliot Hotel, Boston

 

The eliot hotelThe Eliot Hotel a Boston fu costruito nel 1925 ed ancora oggi ci appare come nell’originale. Posizionato a Back Bay in uno dei quartieri più raffinati della città, realizzato verso la fine del 19simo secolo da un intenso lavoro di bonifica urbana. I bostoniani della classe alta all’epoca decisero di far costruire proprio in questo quartiere le proprie abitazioni nel tipico stile Impero Francese, in voga ai tempi. Molte istituzioni culturali seguirono questa moda nel 1800 e fu così che Back Bay divenne una delle zone di massima concentrazione per l’ambiente culturale cittadino. Lungo la Commonwealth Avenue, disegnata seguendo l’esempio dei Campi Elisi di Parigi, furono costruiti molti alberghi. Spesso queste strutture fungevano da “residential hotels”,  in voga a Boston per coloro che desideravano risiedere sulla Commonwealth ma non si potevano permettere di costruirvi una dimora. Molte di queste architetture sono scomparse, ma non l’Eliot Hotel.

Costruito dalla famiglia di Charles Eliot – uno dei primi leader di Harvard University durante il 1800, responsabile per aver contribuito alla crescita dell’Ateneo – ben introdotto nelle organizzazioni filantropiche e culturali della città. L’Eliot Hotel si presenta con la sua architettura neo-georgiana non casualmente simile allo stile dell’Harvard Alumni Club dislocato a fianco, costruito nel 1914.

Comunque sia il Signor Charles Eliot morì prima che la sua famiglia decidesse di costruire l’albergo. Avevano sperato che gli accademici in pensione potessero trovare l’ubicazione dell’albergo adiacente al proprio Harvard Club, un incentivo per risiedervi. Ma ben presto la Grande Depressione mise a repentaglio le diverse opportunità anche delle famiglie di Back Bay. L’albergo fu acquistato dalla famiglia di Nathan Ullian e continua ancora oggi ad essere gestito dalla famiglia Ullian.

Per decenni l’ Eliot Hotel è stato considerato “charming” piuttosto che lussuoso. Ciò nonostante nel 1980 come fiorì l’economia di Boston, il quartiere visse un’epoca di rinascimento con abbellimenti estesi in tutta Back Bay fino alle zone periferiche. Fu così che la famiglia Ullian decise di approfittarne trasformando l’Eliot Hotel in un boutique hotel di lusso, copiando lo stile di alcuni famosi alberghi in Europa. La metamorfosi è decisamente riuscita: sontuosa eleganza e  classe sofisticata si abbinano Eliot_Hotel_Suite_1_-_smallerall’ambiente caldo e d’atmosfera, assolutamente in sintonia con la storia di Back Bay. Lussuose suite elegantemente decorate sia nella zona notte che in quella living, si accompagnano a bagni in marmo ed al confort di servizi quali accesso high speed e Wireless Internet, due televisori, telefono con speaker e segreteria telefonica. I clienti vengono accolti al proprio arrivo con un dolce della casa. Viene offerta la pulizia delle calzature, la preparazione della camera per la notte, il parcheggio, la lavanderia a secco, 24 ore room service e l’uso gratuito dell’ health club.

L’evoluzione finale ha portato alla creazione dei ristoranti CLIO – vincitore di numerosi riconoscimenti – e UNI il Sashimi Bar. Entrambi sono oggi due tra i più acclamati ristoranti e nel 2014  l’UNI è stato premiato come  “#2 IN BOSTON MAGAZINE’S 50 BEST RESTAURANTS 2014”.