BOSTON TEA PARTY – Spettacolare rievocazione storica teatrale con autentico tè dalla East India Company di Londra da gettare a mare!

BTPSM.Annual Reenactment.MichaelBlanchardPhotographyCome ogni anno oggi –  16 Dicembre-  si celebra uno degli eventi più famosi della rivolta dei patrioti del Massachusetts contro l’Inghilterra, che contribuì al movimento della Rivoluzione Americana. Il Boston Tea Party è alla sua 244° edizione a Boston nel 2017, una delle rievocazioni storiche in forma teatrale più eclatanti negli USA. La stessa compagnia inglese del famigerato tè – la East India Company di Londra – si premura di inviare 99 kg di tè (scaduto, ovviamente!) da gettare in mare.  E’ grazie alla storica OLD SOUTH MEETING HOUSE ed al BOSTON TEA PARTY SHIPS & MUSEUM che si celebrerà questo evento con inizio alle 18.30 fino alle 20.30. E’ un’opportunità per il pubblico di provare dal vivo l’esperienza della più celebre protesta della storia americana che ha condotto alla trasformazione del paese e formato gli Stati Uniti. Oltre 100 gli attori che narrano la vicenda dell’infausto Boston Tea Party e che ricreano teatralmente la sera del 16 dicembre 1773.

Tutto inizia alla OLD SOUTH MEETING HOUSE – edificio storico sul Freedom Trail – con un acceso dibattito sulle tasse sul tè imposte dalla colonia inglese. E’ proprio qui che si radunarono 244 anni fa i coloni. Poi il pubblico segue una processione lungo le viuzze storiche di Boston al fronte del porto – il Waterfront – guidati dalla banda militare con pifferi e tamburi per assistere alla distruzione del tè da parte dei SONS OF LIBERTY. La OLD SOUTH MEETING HOUSE é il luogo ove ebbe origine il Boston Tea Party e risale al 1729: é uno dei monumenti coloniali statunitensi tra i più importanti ed é stato al centro della protesta dei Bostoniani contro l’Inghilterra. L’edificio é un National Historic Landmark aperto al pubblico ed al contempo museo e centro quanto mai attivo per il dialogo pubblico e la libera espressione. Esposizioni ed un ricco calendario di eventi tutto l’anno. Il BOSTON TEA PARTY SHIPS & MUSEUM é stato aperto nel giugno del 2012 ed é di proprietà e gestione di Historic Tours of America, dedicato esclusivamente alla rappresentazione del periodo chiave storico 1773-1775. Attori, messa in scena del tè gettato a mare, mostre interattive e due vascelli replica degli originali storici – Beaver ed Eleanor – oltre ad un filmato multisensoriale straordinario Let it Begin Here, trasportano il visitatore indietro nel tempo e nell’episodio che sfociò nella Rivoluzione Americana. Aperta tutto l’anno, questa attrattiva bostoniana é stata insignita del “Best Historical Experience” (Yankee magazine), “#1 Best Patriotic Attraction” (USA Today).

Quest’anno chi si sente patriota americano é addirittura invitato a far pervenire a Boston tè scaduto in foglie, includendo il proprio nome per ottenere un certificato di partecipazione alla rivolta.

Molteplici gli alberghi di Boston che concertano con ristoranti e bar la propria dose di patriottismo ispirando i propri pacchetti soggiorno e menù con cocktail e cene durante tutto il mese di dicembre in onore al The Boston Tea Party. Dal pacchetto REVOLUTIONARY HISTORY: BOSTON TEA PARTY PACKAGE dell’Intercontinental Hotel che s’affaccia proprio sul luogo storico sul porto a quello del BOSTON HARBOR HOTEL che propone spettacolare vista sulla baia dalla sua posizione sul pontile Rowes; al REVERE HOTEL BOSTON COMMON con il pacchetto speciale #BeRevered Boston Tea Party Experience. Se desiderate festeggiare con un ottimo cocktail firmato per la celebrazione si suggerisce THE RESERVE AT THE LANGHAM, G&TEA, per poi proseguire con una cena altrettanto dedicata al ristorante d’alta gamma L’ESPALIER nel quartiere alla moda di Back Bay che offre una cucina moderna e sofisticata con enfasi sugli ingredienti locali e crea un TEA DINNER con cinque esclusive portate che s’ispirano al tè e sono accompagnate da una selezione di cocktail al tè.

Un’esperienza diversa per trascorrere l’avvento a Boston e farsi coinvolgere attivamente nell’esplorazione di un episodio storico. Per questo ed altri eventi stagionali con esperienze storiche e della tradizione si visita il sito di BOSTON nella sezione dedicata gli eventi tutto l’anno.

Avvento e Natale in Massachusetts: atmosfere e ricordi per tutta la famiglia

Che le atmosfere delle feste natalizie – a partire dal Thanksgiving fino all’Epifania scandendo Avvento, Natale, Capodanno – in questo piccolo stato siano particolarmente magiche è parte integrante dello stile di vita e delle tradizioni. Da Boston, città metropolitana, ai piccoli villaggi ed alle cittadine in tutto lo stato lo spirito della feste é accompagnato dalla giovialità, dalle splendide decorazioni e della numerose manifestazioni con suoni e luci, ove la musica, lo stare insieme e la ricette della tradizione cono condivise tra la gente locale ed i visitatori. E’ un’epoca adatta a tutta la famiglia; é un momento di serenità ed é anche la scoperta – in questo mondo moderno – del piacere intimo di celebrare questo periodo dell’anno nella tradizione! Ecco una breve guida di eventi ed attrattive da non mancare durante un soggiorno tra Dicembre e Gennaio nello Stato della Baia.

BOSTON

  • Assistere ad uno spettacolo del  Nutcracker Ballet del corpo di ballo di Boston è sempre una grande emozione! E’ il balletto natalizio per eccellenza allo splendido teatro Boston Opera House. Incantevoli ballerini e ballerine, la magia della musica di  Tchaikovsky, splendide scenografie e costumi e la bellezza del teatro trasportano in un altro mondo. L’apertura è già il venerdì dopo Thanksgiving ma gli spettacoli continuano per tutto il mese di Dicembre.
  • First Night, First Day: a Boston si festeggia la prima notte ed il primo giorno dell’anno nuovo in strada tra musiche, spettacoli, statue di ghiaccio scolpite da artisti, colori e suoni ed almeno un centinaio di eventi in tutta la città.
  • Dicembre e la storia: il 16 Dicembre a Boston si festeggia la lotta per la libertà celebrando il Boston Tea Party del 1773. Se siete a Boston è un MUST visitare il Boston Tea Party Ships & Museum ed assistere alla rievocazione storica.
  • Blink! al Faneuil Hall Marketplace di Boston è un meraviglioso spettacolo stravagante di luci e suoni che trasforma il marketplace in luogo magico. Torna ogni anno questo show di oltre 300 luci LED per illuminare lo skyline accompagnato dalla musica degli Holiday Pops per un performance di 7 minuti che ininterrottamente ogni sera dal fine Novembre ci accompagna fino agli inizi di Gennaio.
  • Una delle tradizioni più acclamate delle festività natalizie a Boston torna ogni anno dal 1° Dicembre al Four Seasons Hotel Boston. Teddy Bear Tea è – infatti – un evento molto sentito al Bristol Restaurant and Bar. Nasce oltre 20 anni fa e presenta un pomeriggio festoso per un the pomeridiano che accompagna la lettura di un racconto di Natale

BERKSHIRE & WESTERN MASSACHUSETTS

  • Il Natale a Stockbridge é una ricorrenza che sembra ritagliata da un libro delle fiabe. La cittadina resa famosa dalla tela di Norman Rockwell – che dipinse il villaggio nelle festività natalizie – diventa una scenografia incantata come nel dipinto, ora come allora decorata di festoni e luci al festeggiamento dello Stockbridge Main Street at Christmas agli inizi di Dicembre.
  • Al Colonial Theatre di Pittsfield é tradizione oramai decennale l’opera A Christmas Carol di Charles Dickens. Vi ricordate l’infame Ebenezer Scrooge ? Lo spettacolo teatrale per tutta la famiglia é una Berkshire holiday tradition del Berkshire Theatre Group.
  • Bright Night at Forest Park a Springfield é un meraviglioso viaggio tra mega installazioni luminose natalizie che illuminano letteralmente le festività. E’ la principale attrattiva di luminarie di tutto il Nord Est USA, nominata per sette volte consecutive quale Top 100 Attractions in North America! Si calcolano almeno 650.000 luci oltre alle principali attrattive del Winter Carousel, Santa Train e Giant Snow Globe.

CENTRAL MASSACHUSETTS

  • L’antica taverna storica Salem Cross Inn ogni anno organizza Christmas Memories, una serie di eventi natalizi gastronomici con uno splendido intrattenimento adatto a tutta la famiglia. Il racconto di Dylan Thomas “A Child’s Christmas in Wales” é meravigliosamente recitato da attori in costume del 19° secolo, grazie alla compagnia teatrale Stageloft Repertory Theater che canta 20 distinti canti natalizi ai quali ci si può unire in coro. Ogni ricordo dei Natali trascorsi prende vita nel presente, mentre gli attori circolano liberamente nella sala così da coinvolgere ogni ospite in questa festività.
  • Lontani dal Natale commerciale moderno, potete partecipare ad una celebrazione d’atmosfera incantata con antichi sapori: arrostire castagne, ascoltare musica, danzare e fare un giro in carrozza nella neve, incontrare Father Christmas e chiacchierare con Santa Claus. Christmas by Candlelight all’Old Sturbridge Village  è una vera immersione nelle atmosfere del passato, nei sapori antichi, nei giochi di una volta, nel sentimento del Natale in un’ambientazione genuinamente storica con interpreti in costume d’epoca dal 1830. C’é anche una competizione di Gingerbread Houses!

          NORTH of BOSTON, COSTA SETTENTRIONALE

  • Christmas in Salem è l’opportunità per entrare nelle dimore private, completamente decorate per le feste, ma è anche una serie di eventi speciali: i walking tour e i wine tasting. Ogni anno il tour abbracciano diversi quartieri storici della bella cittadina marittima, patrimonio storico nazionale del National Park Service, ed esplorano storie uniche di persone e di architetture. Ogni ricavato é devoluto nella manutenzione di case storiche, grazie all’iniziativa di Historic Salem, Inc.
  • Newburyport’s Santa Parade & Tree Lighting: in questa bella cittadina di mare storica nell’estremo nord della costa del Massachusetts, Santa arriva dal mare a bordo di un battello della Guardia Costiera. Niente di cui sorprendersi, poiché proprio a Newburyport fu creata la Coast Guard in America! Santa giunge la domenica successiva al Thanksgiving, attracca al molo ed inizia la sua parata attraversando il centro storico cittadino per poi fermarsi sulla Market Square ove festeggia l’accensione dell’albero natalizio e si unisce ai cori delle carole festive.

CAPE COD

  • A Provincetown, CapeCod s’erge una torre di 77 metri con campanile che tanto assomiglia alla nostrana senese del Mangia: è il Pilgrim Monument, che celebra il primo vero sbarco dei Padri Pellegrini sulla Costa Atlantica e la loro breve sosta di cinque settimane prima di continuare verso Plymouth. L’artista prese proprio spunto dall’opera del 1309 di Agostino ed Agnolo da Siena. Nonostante il suo design discutibile poiché poco ha da spartire coi Padri Pellegrini, dal 23 Novembre è illuminata fino al 6 gennaio. Se dovesse mai venivi in mente di salire in cima, preparatevi a 60 rampe e 116 scalini!
  • A Sandwich, il più antico villaggio del Cape l’appuntamento natalizio inizia ogni anno con l’evento Glassblowers’ Christmas: The 12 Days of Christmas presso il Glass Museum. La Boston & Sandwich Glass Company storicamente fu pioniera del vetro soffiato durante gli inizi del 19° secolo.
  • All’Heritage Museums & Gardens di Sandwich é tradizione annuale festiva del Natale la celebrazione per un mese intero con l’evento Gardens Aglow: 14 chilometri di luci natalizie decorano tutti i giardini, c’é una splendida mostra di trenini nella Special Exhibitions Gallery, musica e danze alla Automobile Gallery. Molte attività artigianali natalizie, corse sulla giostra antica, i marshmallow arrostiti all’aperto sono solo alcuni dei tanti eventi presso questo giardino immenso che ospita distinti musei.
  • The Train to Christmas Town è un treno vero e proprio adibito per le feste natalizie che basa la sua corsa sull’omonimo racconto pubblicato nel 2012. Ce ne sono quattro in tutti gli Stati Uniti e quello di Cape Cod trasporta nell’avventura di  Janice e di suo fratello Paul insieme ai propri amichetti del bosco in un avventuroso viaggio verso Christmas Town. Questo racconto riesce a dar risalto al potere delle tradizioni in famiglia, all’amicizia ed alla magia del Natale. Ogni ospite vive l’evento a bordo del treno ed incontra Bumblebee l’orso polare, Wabash lo scoiattolo, il gatto Zephyr e gli Elfi che servono dolici e cioccolata calda, ed all’arrivo a ‘Christmas Town’ – destinazione segreta come nel libro – Santa sale a bordo e visita tutti i bambini, si sofferma per le foto e per la consegna dei regali. Il treno parte dal deposito ferroviario Buzzards Bay Depot – 70 Main Street, Buzzards Bay, MA. In calendario fino al 27 Dicembre.

          ISOLE

  • Nantucket Noel si celebra sulla piccola isola di Nantucket da fine Novembre ai primi di Gennaio. E’ una festa natalizia che coinvolge tutta l’isola e che ha sapori quanto mai antichi ed intimi. Tante le celebrazioni: l’accensione di 150 alberi di Natale accompagnata dal coro che inneggia canti, Santa Claus che approda al molo in barca al quale segue la leggendaria Christmas Stroll, “The Heart of the Season” parata pittoresca sulla Main Street. Cene, atmosfera e calore per tutti gli abitanti ed i visitatori.
  • Votato Best of the Vineyard, l’evento Christmas in Edgartown é un festival che si svolge durante un weekend ed è anche una raccolta fondi caritatevole per l’isola. Si assiste alla celebrazione dell’holiday lighting del faro – l’ Edgartown Lighthouse sul porto – invitando ogni spettatore a radunarsi nel portico dell’ Harbor View Hotel. Un altro evento famoso è Martha’s Vineyard Teddy Bear Suite, ormai una holiday tradition dell’isola: una suite di uno dei Captain Cottages dell’ Harbor View Hotel é completamente popolata di orsi di pezza di ogni dimensione, alcuni seduti attorno al tavolo per un tea party, altri a godersi un bagno con bolle di schiuma. La scena é amatissima da piccini ed adulti e rappresenta la gioia del Natale. C’é anche una parata di auto, tutte con un gigantesco orso di pezza a bordo e bambini festanti.

L’Omni Parker House celebra il 150° anniversario dalla prima lettura in America di “A Christmas Carol”

Sono ormai trascorsi ormai 150 anni dalla prima reading in territorio americano del classico della letteratura inglese “A Christmas Carol” e per celebrare questo importante anniversario letterario, l’Omni Parker House Hotel di Boston organizza il 30 novembre una memorabile cena.

Charles Dickens, che risedette al Parker House durante il tour di conferenze in America nel periodo 1867-68, il 30 novembre 1867 si unì ad alcuni membri del celebre Saturday Club in hotel per un incontro particolarmente memorabile, durante il quale  recitò il suo classico di Natale di fronte ad altri letterati suoi pari, prima di presentarlo al grande pubblico la sera seguente al vicino Tremont Theater.

Dopo 150 anni, proprio il 30 novembre 2017, Dickens a la sua opera verranno onorate una sontuosa cena di cinque portate, degna dell’epoca vittoriana. A coronamento di tutto, sarà presente l’attore inglese Gerald Roderick Charles Dickens, che reciterà un estratto dell’opera del suo bis-bis nonno “A Christmas Carol.”

Il costo della cena è di $ 132.87 e comprende: la cena di cinque portate con i vini in accompagnamento, un piccolo dono commemorativo, tutte le tasse e le mance. Tutti i proventi dell’evento saranno devoluti all’iniziativa del gruppo Omni Say Goodnight To Hunger, che fornisce donazioni a direttamente a Feeding America® es alla Greater Boston Food Bank.

L’Omni Parker House è un Historic Hotels of America, simbolo della storia e della cultura di Boston fin dal 1855. Sorge nel cuore della città, direttamente lungo il Freedom Trail e a breve distanza dalle principali attrazioni della città quali i Boston Common ed i Public Gardens, Beacon Hill, Downtown Crossing, Faneuil Hall, il North End.  Frequentato tradizionalmente dai Kennedy fino all’attuale establishment politico, annovera tra i suoi ex dipendenti personaggi quali  Ho Chi Minh e Malcolm X. L’hotel si accredita la creazione della celeberrima Boston Cream Pie, un dolce composto da due strati di soffice pan di spagna cosparso di vaniglia e ricoperta di cioccolato glassato.

REEBOK sposta il suo quartiere generale a Boston: apertura a Dicembre al SEAPORT DISTRICT

La famosa marca di calzature ed equipaggiamento sportivo REEBOK sposta il suo quartier generale da  Canton in Massachusetts a Boston, nel nuovissimo quartiere Seaport District. 700 posti di lavoro per l’ Innovation & Design Building, un ex magazzino portuale disposto sul lungomare di Boston, oggi spazio che accoglie ditte creative. Reebok occupa  oltre 20.000 m² disposti su cinque piani, con uffici, una palestra su due piani, un design lab, un negozio al dettaglio ed un ristorante aperto al pubblico. L’azienda pensa anche alla creazione di un percorso di corsa lungo circa 2 km intorno all’edificio. Il piano é di creare una sede lavorativa, la più atletica e salubre degli Stati Uniti e la nuova location aiuta certamente quest’ambizione. Diventerà un posto di lavoro senza uguali in città. Negli impianti previsti per il fitness un ring per la boxe, 1.200 m² per CrossFit; spazi multipli per yoga, Pilates, danza, spinning ed altri corsi; sale massaggi, accesso ai personal trainer, ai nutrizionisti, chiropratici, ago-punturisti, massaggiatori, meditazione e terapia fisica. La Reebok spiana anche un nuovo programma d’incentivazione che prevede per gli impiegati il credito in cambio dell’iscrizione a questi servizi ed al loro uso. Ogni impiegato che userà i servizi almeno dieci volte, ne beneficerà gratuitamente.

L’anno scorso la “rivale” Converse Inc. ha fatto la stessa mossa da North Andover in Massachusetts si é spostata sul fronte del porto a Boston; mentre le altre due aziende di calzature sportive New Balance e Puma da tempo sono in città. Il trasloco dovrebbe aiutare  Reebok ad attirare talenti più giovani e diversificati, considerando che il marchio ha puntato su un’ambientazione creativa e collaborativa, collegata in una comunità urbana maggiormente orientata al design ed alla manifattura. Il Design and Innovation Building riassume perfettamente queste qualità: il vasto edificio sulla Drydock Avenue, ex magazzino militare, nell’arco degli ultimi due anni sta cambiando uso ed aspetto ed ha aggiunto di tutto.

L’edificio ha richiamato un’ondata di nuovi locatari, tra i quali lo studio di architetti Elkus Manfredi e la startup MassChallenge , la ditta di design Continuum, la ditta software Autodesk, ed anche America’s Test Kitchen. “E’ un altro esempio di come Boston attiri aziende innovative e globali che sono coinvolte nel cambiare ancora in meglio la città” – afferma il sindaco Martin J. Walsh – “nel dare il benvenuto a Reebok a Boston attendo solo di contribuire con loro nel far diventare i Bostoniani ancora più sani e con uno stile di vita attivo!”

 

Le feste di Dicembre sono diverse e speciali a Provincetown, Cape Cod

A chi ancora non avesse goduto di un soggiorno a Provincetown (P-Town), non rimane che provare l’esperienza della fine dell’anno celebrando le feste in modo veramente diverso con giornate intime da godere sulla punta estrema di Cape Cod. Al via le più belle tradizioni natalizie con la Lighting of the Pilgrim Monument il 23 Novembre, seguita dall’illuminazione dell’albero di Natale costruito con nasse di pesca all’astice – la Lighting of the Lobster Pot Tree sulla Lopes Square il 26 Novembre. Il Provincetown Theater vara una stagione lunga un mese con la famosa produzione originale Hope for the Holidays dal 25 Novembre al 18 Dicembre;  Crown and Anchor presenta Drag Bingo, VJ Tom Yaz, il leggendario pianista Bobby Wetherbee, la drag extravaganza Illusions nel weekend del 25-26 e 27 Novembre. Intrattenimenti senza sosta: al Mews Restaurant and Café parte la 26° stagione del Coffeehouse at the Mews, con The New Beach Band il 7 Novembre, seguito da VB & The Buzz, The Bert Jackson Trio, Peter Hutchinson and Friends, John Thomas, Neil Silberblatt, e Kathy Phipps ogni Lunedì fino a Capodanno. Nel piccolo villaggio di Wellfleet, il teatro locale Wellfleet Harbor Actors Theater (WHAT) presenta Yule for Fuel ogni Domenica dal 27 Novembre al 18 Dicembre: un varietà natalizio per la raccolta fondi per aiutare gli indigenti. A P-Town il B&B Sage Inn and Lounge, dal 12 Novembre un weekend con Murder Mystery Dinner Theatre, Bullets in the Bathtub, completo di cena di tre portate: i commensali debbono tentare di risolvere il caso in un set stile speakeasy del 1920.  The Crown and Anchor and Full Kit Gear ospitano invece il Mr. New England Leather Weekend dal 18 al 20 Novembre con competizione per selezionare chi parteciperà all’ International Mister Leather Contest a Chicago il prossimo Maggio 2017. Per l’occasione il  Leather Archives & Museum presenterà una mostra sulle storia delle New England leather communities.

Alla Wellfleet Preservation Hall, The Animation Show of Shows il 2 e 3 Dicembre: un festival del cinema con 16 nuovi ed innovativi brevi cartoni animati da tutto il mondo! A Provincetown prende il via lo splendido evento annuale Holly Folly, dal 2 al 4 Dicembre, l’unico Christmas Festival LGBT del mondo! Favolosi saldi nei negozi sulla Commercial Street, ma anche feste danzanti al locale Crown and Anchor ed all’ A House, un concerto del famosissimo ed unico Boston Gay Men’s Chorus alla Town Hall, Drag Bingo, la corsa in costume da bagno Jingle Bell Speedo Run, il Gregg’s Cookie Party al Porchside Bar e l’annuale Tis the Season for Giving al Paramount al Crown and Anchor, un drag show che raccoglie fondi a sostegno dell’AIDS Support Group of Cape Cod. Il fine settimana successivo l’ Outer Cape Chorale presenta il suo concerto natalizio, O Be Joyful!, il 9 e 10 Dicembre alla Town Hall la Missa Festiva di John Leavitt, Gloria di Randol Alan Bass e A Jubilant Song di Norman Dello Joio, oltre ad altri brani classici delle feste. Capodanno a Provincetown é sempre sorprendente per chi ci arriva per la prima volta: un’atmosfera festosa e coinvolgente che attira una moltitudine di gente al più grande evento della stagione natalizia in questa parte di Cape Cod chiamata Outer Cape: la First Light, 30 Dicembre 30 – 2 Gennaio; club e bar con feste, la star drag Thirsty Burlington’s Christmas Special al Crown and Anchor il 30 Dicembre, Polar Bear Plunge il tuffo nel ghiacciato porto della cittadina il 1° Gennaio 2017 e lo spettacolo pirotecnico di Capodanno –  New Year’s Fireworks appena dopo il tramonto per dare una bella spinta ed il benvenuto al 2017!

  

Outdoor con Fall Foliage in Massachusetts: vivere l’esperienza attiva nella natura

Boston ed il Massachusetts sono tra le mete preferite per godere del fenomeno del Fall Foliage durante tutto il mese di ottobre: la natura è una scenografia perfetta e magica, che presenta un caleidoscopio di colori accesi ed una tavolozza cromatica invidiabile per qualsivoglia amante della bellezza e della fotografia. L’ambiente delle foreste e dei boschi diventa anche scenario perfetto per alcune esperienze outdoor che aggiungono il piacere dell’evasione alla vacanza. Quattro luoghi ed attività da non mancare.

A CAVALLO con RIDGE VALLEY RIDING STABLES  a Grafton – Potete dedicarvi ad una giornata a cavallo nella pittoresca regione del Central Massachusetts a solo un’ora d’auto da Boston. A cavallo attraversate la Blackstone Valley, da Plummer’s Landing fino alla River Bend Farm nel parco  Blackstone River e Canal Heritage State Park. Questo percorso comporta la bellezza di 12 km di fogliame lungo il canale. Addentratevi lungo i ruscelli e sulle sponde dei laghi distribuiti in questa zona. L’organizzazione di questa bella escursione a cavallo include anche un bel pic-nic autunnale! 

IN CANOA O KAYAK al QUABBIN RESERVOIR a New Salem – Pagaiare dolcemente in mezzo a questo grande lago del Central Massachusetts, costeggiato da arbusti ed alberi ed osservare lo splendore del Fall Foliage dall’acqua è un’emozione naturale che dona serenità. Noleggiate la canoa o il kayak ed approfittate della poca gente lungo il fiume durante le giornate autunnali. Lo spirito si ritemprerà!

SULLA CIMA DEGLI ALBERI con DEERFIELD VALLEY ZIPLINE CANOPY TOURS a Charlemont – Volare tra gli albero si può grazie a questa organizzazione che si trova sul Mohawk Trail, nel versante settentrionale. Si parte dalla cima della Hawk Mountain per giungere a circa 180 metri nella valle sottostante. La Zoar Outdoor vanta 11 zipline, 2 sky bridge e 3 calate a corda doppia sospese tra gli alberi e collegate con piattaforme di sosta dalle quali ammirare il panorama della foresta.

IN BICI con RIDE NOHO a Northampton – La graziosa ed eclettica cittadina di Northampton nel Western Massachusetts offre una della zone in assoluto più belle per andare in bici. Pedalare ammirando la strade illuminate dai colori della natura e dal fogliame, guidati da una guida esperta dei luoghi che conosce i posti migliori per il migliore Fall Foliage é un’esperienza per il corpo e gli occhi!

Nel Berkshires un nuovo spazio d’arte: TURN PARK ART SPACE

WEST STOCKBRIDGE deliziosa piccola cittadina si trova appena sopra il confine dei prati verdi smeraldo di  Tanglewood, Lenox.  Qui lo spirito é gioioso. Una cava di marmo in disuso – retaggio di un glorioso passato industriale – é  stata felicemente trasformata: il paesaggio restaurato, i detriti degli scavi scomparsi e dalla polvere é nato Turn Park Art Spacenuovo parco per le sculture e hub culturale. La recente apertura di  Turn Park rappresenta per i suoi fondatori Igor Gomberg e sua moglie Katya Brezgunova il culmine di un sogno che hanno immaginato da decenni: costruire una spaio d’energia pulsante, un luogo allegro per la comunità, per l’arte e le idee creative.  La loro visione é scaturita dalla propria vita passata a Mosca, ma ha le radici ancora più profonde nella storia dell’Unione Sovietica ed in quella di un particolare scultore moderno di nome Nikolay Silis. Nativo di Mosca nel 1928, Silis famoso in Russia ma sconosciuto all’esterno ha vissuto negli anni bui della sperimentazione sovietica. Suo padre morì durante il regno del terrore di Stalin. Negli anni ’50 Silis e due altri artisti unirono le forze — Vladimir Lemport e Vadim Sidur — ed il terzetto si rifugiò letteralmente sottoterra, creando uno spazio di lavoro nel corso degli anni, in una serie di stanze nelle cantine di un vecchio palazzo moscovita d’appartamenti. Il loro studio divenne un punto d’incontro leggendario dell’ intelligentsia di Mosca. Il regista Yuli Fayt si ricorda di avervi reso visita con suo padre negli anni ’50 ammirando la piccola folla di una quindicina di famosi poeti, scienziati, gente senza nome, uomini barbuti e splendide donne; alcuni suonavano la chitarra, altri cantavano in inglese, francese, ucraino, russo canzoni  che venivano da ballate letterarie a canti folclorici , canti della criminalità russa .Alle pareti erano appese dozzine di opere d’arte: ritratti di Dante ed Einstein, meravigliose fluide figure femminili in legno o ceramica, lavori di pietra e metallo. Uno spirito di libertà e creatività aleggiava supremo.  Gomberg incontrò Silis molti anni più tardi, nel 2000: unico superstite del trio d’artisti originale, ancora attivo ed in vita. Lavorava ancora dal suo studio nelle cantine di Mosca. Se l’aria esterna era cambiata profondamente, non tanto quella sottoterra. Nella nuova Russia lo studio era uno spazio diverso, come un alito di libertà; in un’epoca quando in Russia aprivano i negozi di Gucci e di Dior sulla Piazza Rossa, Silis preservava uno stile Soviet particolare di ritrovarsi, rifugiarsi, trovare riparo nel condividere cibo, bevande e conversazioni sull’arte e sul mondo delle idee. Gomberg, decise di aiutare Silis comperando le sue opere scultoree e esponendole all’estero. Lui e la Brezgunova, una scenografa, comperarono la terra accanto a Praga ma i residenti locali non davano segni ospitali, tanto che le sculture rimasero in magazzino e la famiglia intera decise di emigrare negli Stati Uniti  a Newton, in Massachusetts. Gomberg e Brezgunova parlarono ai nuovi amici della propria visione per lo spazio d’arte; qualcuno suggerì il Berkshires. Così, sulle orme di un altro russo di decenni prima, di nome Serge Koussevitzky, decisero di andare alla scoperta delle colline ad ovest del Massachusetts e trovarono West Stockbridge. Con l’aiuto dell’architetto Alexander Konstantinov, Il Parco é nato ed i visitatori possono incamminarsi lungo il sentiero per ammirare la collezione Silis e le sculture di Lemport, Nazar Bilyk, Vadim Kosmatschof e dello sculture americano locale Gene Montez Flores.

Turn Park pensa di continuare ad accrescere il sito, la sua collezione, il programma indirizzato alle famiglie, le mostre temporanee. Anche i piani musicali sono ambiziosi con il compositore Matti Kovler. E’ un mondo dell’utopia che é stato ricreato, con una percezione diversa di spazio e tempo. La cava di marmo é da sempre sulla strada che portava il nome di Moscow Road, benché nessuno sappia l’origine di questo nome. Forse é solo una felice coincidenza.

Con l’idealismo di Turn Park, la sua informalità e visione comunale di uno spazio condiviso costruito attorno alla creatività, sembra che il credo di Silis sia realizzato. Aperto tutti i giorni ad eccezione del Lunedì; ingresso 15$.

 

Settembre 2017: WORCESTER BEER FEST

L’Associazione dei Birrai del Massachusetts ospita la WORCESTER BEER FEST il 16  Settembre: è MASS FERMENTATIONAL!

La MASSACHUSETTS BREWERS GUILD lancia il suo primo evento, una beer fest con un party a WORCESTER: Mass Fermentational si svolge sabato, 16 Settembre dalle 13.00 alle 17.00 con una crescente lista di birrifici del Bay State, incluso l’acclamatissima Tree House Brewing Company.

La birra artigianale Tree House é originaria della cittadina di Monson e ha debuttato con una nuova sede state-of-the-art a Charlton ad una quarantina di chilometri da Boston, proprio il 15 Luglio. L’etichetta più acclamata del New England mantiene l’esercizio di Monson per la produzione di piccole quantità, mentre a Charlton si parla di almeno una cinquantina di barili. Si può assaggiare la birra Tree House alla Mass Fermentational che promuove oltre a tutelare, gli interessi dei birrifici artigianali del Commonwealth del Massachusetts. L’Associazione di birrifici nacque nel 2007 con lo scopo di proteggere la produzione artigianale dello stato: al tempo contava una trentina di birrifici, oggi ne vanta 120. La festa si svolge nel cuore della cittadina di Worcester, sul Common ed al City Hall attirando 2.500 persone. Ci sono fan di birra artigianale in ogni angolo dello stato, quindi un grande evento dedicato alla birra prodotta in Massachusetts nel cuore geografico dello stato non può che essere benvenuto. Oltre 50 birrifici serviranno birra mentre la lista delle etichette partecipanti è destinato ad aumentare. I biglietti sono già in vendita ed includono assaggi illimitati di 2 once di birra ( circa 50 ml). La festa Mass Fermentational offre anche pietanze a pagamento. https://massbrewersguild.org/

 

A BOSTON il nuovo YOTEL nel quartiere del Seaport

yotel bosApproccio fresco ed innovativo nel mondo dell’ospitalità a BOSTON. Gli elementi essenziali del lusso al YOTEL sono disposti in spazi nuovi ed intelligenti, ridefinendo così il tempo dell’esperienza alberghiera del cliente: il tutto a prezzi molto competitivi. L’ispirazione é nei viaggiatori di prima classe: YOTEL traduce  il linguaggio di una linea aerea di lusso con spazi ben disegnati, ma senza pesare nel prezzo. Ampie aree aperte, concepite appositamente per il  co-working, per gente che si trova e si rilassa. Il nuovo albergo é il secondo dei city hotel del marchio  YOTEL dopo il ben noto  YOTEL a New York.

Esperienza digitale enfatizzata: check-in come per il self-service check in delle compagnie aeree, early check in e late check out a scelta e free super-fast WiFi ovunque. YOTEL Boston si trova nel cuore dell’innovativo Innovation District al 65 di Seaport Boulevard. La vista dall’albergo spazia sul Boston Harbor e la distanza é di due passi al World Trade Center, al Boston Convention and Exhibition Center, al The Institute of Contemporary Art ed al quartiere degli affari, financial district. Facile raggiungere l’albergo con i mezzi pubblici, la Silver Line della metropolitana MBTA ha la fermata praticamente nel sottosuolo dell’albergo.  L’ Innovation District, un’enclave del quartiere del Seaport, é conosciuto per il suo brillante ed esplosivo  scenario tech, per i suoi grattacieli di lusso e per gli spazi co-working. L’influenza di cervelli creativi ha portato anche caffè, menù con inventiva, arte pubblica da pionieri e bei ritrovi outdoor quali The Rose Kennedy Greenway e The Lawn on D. Questo quartiere é perfetto per ospitare YOTEL, i suoi ospiti e offrire viste sul mare spettacolari.

A piano terra, di fianco a Mission Control (la versione futuristica 24/7 del banco ricevimento tradizionale dell’albergo) c’é una Club Lounge con begli spazi disegnati per il co-working, pasti casual, meeting o semplicemente relax con una bevanda al bar, al termine di una giornata indaffarata. Ospiti e gente del posto possono godersi una colazione o un caffè prima d’immergersi nella città.  Le cabine – le camere – dispongono di uno SmartBed™ con lenzuola di lusso, docce ringiovanenti a pioggia, illuminazione regolabile rilassante, più che sufficienti prese e smart TV facilmente collegabili ai dispositivi dell’ospite. Lo skyline di Boston dal 12° piano e dalla terrazza offre una splendida modalità per rilassarsi seduti, indoor o outdoor, al bar ed al ristorante, così da essere luogo ideale per una bella serata o per essere visti a Boston! YOTEL é per tutti: giovani ed i giovani dentro nel cuore, il viaggiatore d’affari, e l’avventuriere urbano. Chi apprezza innovazione, stile, cultura e qualcosa di nuovo e fresco in una città storica, amerà quest’albergo di 326 camere, delle quali 18 per portatori di handicap, 6 First King ed 1 VIP Suite. “Explore, eat, drink, experience and find out why we LOVE BOSTON. And P.S.: when in Boston, Cheers will not be the only place where everyone knows your name!”


I “Massachusetts Firsts “, le “Prime Volte” del Massachusetts

 

I “Massachusetts Firsts “, le “Prime Volte” del Massachusetts: molteplici, tradizionali, curiosi, insospettati, innovativi: tutti hanno fatto storia, contribuito a forgiare l’America e le sue icone, ma soprattutto hanno caratterizzano lo stato del Massachusetts ove sono nati numerosi primati. Scopriamoli insieme, viaggiando in Massachusetts!

1621 - Il primo Giorno del Ringraziamento si tenne a Plymouth nel 1621. Il Thanksgiving non divenne però una festività ufficiale fino al XIX secolo grazie ad Abramo Lincoln che la istituì ufficialmente nel 1863, e che doveva essere sempre celebrata il quarto giovedì di novembre.  Il luogo ideale per rivivere il primo giorno del Ringraziamento in Massachusetts è senza subbio Plimoth Plantation: si tratta di  un vero e proprio living history museum  – che offre ai visitatori la possibilità di viaggiare a ritroso nel tempo per provare come si viveva in un piccolo insediamento dei primi coloni inglesi nel 1627 in pieno territorio dei nativi Wampanoag. Nel villaggio sarete circondati da casette di legno modeste, giardini ed orti coltivati, animali e da affascinanti abitanti/interpreti in costume d’epoca che vi narreranno come si viveva in quel periodo storico.

 

1634 - Il primo parco pubblico d’America. Nel cuore della città – ubicato fra Tremont, Boylston, Charles e Beacon Street – il Boston Common è il primo parco pubblico ad essere stato creato negli Stati Uniti nel 1634. Da qui parte il Freedom Trail; d’inverno il Frog Pond è la meta imperdibile per chi ama pattinare sul ghiaccio, mentre durante la stagione estiva nei pressi del laghetto si tiene il festival Shakespeare on the Common. Attigui ai Boston Common sono i Public Garden costruiti nel 1837. Quasi 10 ettari di oasi botanica dove una gita sulle Swan Boats – le piccole imbarcazioni a forma di cigno che solcano il laghetto – sono una tradizione locale da 130 anni. Il Boston Common e i Public Garden fanno parte di quello che è noto come il Boston Emerald Necklace – la Collana di Smeraldo – un circuito verde di circa 9 km ideato da Fredrick Law Olmsted, il più famoso architetto di parchi e giardini d’America, ideatore anche del Central Park di New York –  che attraversa Boston e che raggruppa più parchi e giardini pubblici della città.

 

1636 - La più antica università d’America è Harvard a Cambridge. Fu istituita l’8 settembre del 1636 a seguito di una delibera della Massachusetts Bay Colony, il consiglio della colonia che aveva per capitale Boston. Inizialmente era chiamata “the New College” poi nel 1639 prese il nome di Harvard College in onore di John Harvard, che lasciò per testamento al college la sua biblioteca composta di circa 400 libri e una rilevante somma di denaro, con la quale l’istituto fu ristrutturato e ampliato. Harvard oggi si compone di 10 istituti indipendenti che accolgono varie facoltà: medicina, odontoiatria, legge, economia, teologia, pedagogia, arti e scienza, salute pubblica, scienze politiche e design. Qui sono laureati molti famosi alunni; tra essi ben otto presidenti americani, primi tra tutti Barack Obama e John F. Kennedy, filosofi (Henry David Thoreau), autori (Ralph Waldo Emerson) e attori (Jack Lemmon e  Natalie Portman). Il modo migliore per visitare Harvard è sicuramente con Trademark Tours che organizza tour a piedi guidati da studenti o ex studenti che si concentrano su Harvard Yard ed intorno alla famosa Harvard Square. www.harvard.edu –

 

1716 - Il primo faro d’America venne costruito davanti al Boston Harbor nel 1716 su Little Brewster Island. Nel 1948, il Boston Light adotto l’elettricità e nel 1989 ogni faro statunitense fu automatizzato ad eccezione del Boston Light. Forse, opportunamente, il primo faro delle coste americane è stato l’ultimo a soccombere alla modernizzazione. Con sforzi congiunti dei gruppi di preservazione storica e del Senatore del Massachusetts Edward M. Kennedy, i fondi furono investiti nel mantenimento della Coast Guard a Little Brewster Island trasformando il faro in un museo della storia dei fari. Il Boston Light venne automatizzato il 16 aprile, 1998, ma la Coast Guard continua a mantenervi servizio. La luce alimentata da 2 milioni di lampade è visibile a circa 25 km di distanza. Si passa davanti al faro a bordo dell’escursione proposta dalla Boston Harbor Cruises’ che conduce alla visita di numerosi fari della zona. Inoltre si può intraprendere una gita condotta da un ranger che consente di accedere alla torre. http://www.bostonharborislands.org/little-brewster-island

 

1848 - La Boston Public Library, fondata nel 1848 è la biblioteca municipale pubblica di Boston. È stata la prima biblioteca aperta al grande pubblico negli Stati Uniti, e la prima biblioteca pubblica a permettere alle persone di prendere in prestito libri ed altro materiale; si stima che qui siano custoditi quasi 9 milioni di volumi.  L’edificio McKim dal 1973 fa parte dei National Register of Historic Places e nel 1986 è stato designato quale  National Historic Landmark per il suo significato storico ed architettonico, qui si possono ammirare alcuni affreschi ad opera di Sargent Singer.  I veri Bostoniani sanno che ogni mercoledì, giovedì e venerdì nell’edificio Mc Kim, presso il Courtyard Restaurant, si serve il tè pomeridiano accompagnato da squisiti sandwich, pasticcini e scone. www.bpl.org

 

1897 - Il primo sistema di metropolitana degli Stati Uniti fu costruito a Boston nel 1897. La mattina del 1° settembre 1897 oltre un centinaio di persone giunsero alla stazione di Park Street per essere i primi pendolari della nazione ad utilizzare un nuovissimo sistema di trasporto per gli Stati Uniti: la metropolitana. Entro la fine della giornata oltre 100.000 persone sperimentarono una corsa in metro per la prima volta. Il sistema della metropolitana di Boston oggi si chiama MBTA e comprende tutta una serie di trasporti suburbani che collegano l’area della Greater Boston. A Boston con la metropolitana – famigliarmente chiamata T – si giunge praticamente ovunque….per esempio la Silver line conduce all’aereporto internazionale di Logan, mentre la Red Line porta ad Harvard Square. Il Charlie Ticket è un pass ricaricabile che consente di viaggiare in totale autonomia su tutti i trasporti urbani e suburbani della città di Boston.

 

1891 - La prima partita di basket della storia si tenne a Springfield, città dove venne inventata questa disciplina sportiva nel 1891 da James Naismith. Lo scopo di Naismith – un insegnante di educazione fisica – era quello di ideare un’attività che colmasse il  gap che si creava tra la stagione di football e quella di baseball e per poter praticare uno sport  al chiuso durante i lunghi inverni; in breve tempo il basket divenne uno degli sport più popolari d’America. A Springfield sorge il Naismith Memorial Basketball Hall of Fame uno dei massimi riconoscimenti della pallacanestro internazionale che onora i giocatori più rappresentativi (per l’Italia è presente Dino Meneghin), i migliori allenatori, gli arbitri ed i personaggi che hanno dato un contributo fondamentale al miglioramento e all’affermazione di questo sport. Invece a Holyoke (a soli 15 km da Springfield), William G. Morgan, nel 1895 creò un nuovo gioco chiamato “Mintonette” che dopo una dimostrazione tenuta allo  YMCA locale, venne ribattezzato con il famigliare   “Volleyball” – pallavolo. A Holyhoke sorge la Volleyball Hall of Fame.

 

1897 – Il 19 aprile 1897 si tenne la prima Maratona di Boston; si tratta della più antica maratona del mondo (dopo l’originale di Atene). La gara si corre, fin dalla sua prima edizione, durante il Patriots’ Day, la tradizionale festività del Massachusetts che celebra l’inizio della Rivoluzione Americana, il terzo lunedì d’aprile di ogni anno. La squadra di baseball dei Red Sox  gioca una partita prima di mezzogiorno, invitando tutti a salutare il sole nascente. Alla maratona possono partecipare tutti gli atleti che abbiano corso maratone ufficiali nei sei mesi precedenti la gara ed abbiano ottenuto dei tempi minimi stabiliti per ogni categoria ed età. Il percorso attuale va da Hopkinton, pochi chilometri ad ovest di Ashland e termina presso la John Hancock Tower a Copley Square, nel pieno centro di Boston. La Boston Marathon vanta anche un altro record importante: è stata la prima competizione di questo tipo ad ammettere atleti con problemi di disabilità motoria. Nel 1975 Bob Hall vinse una scommessa con l’allora direttore di gara Will Cloney completando l’intero percorso su sedia a rotelle in meno di tre ore  e ricevendo per tale impresa un certificato ufficiale di partecipazione dalla BAA – Boston Athletic Association. – www.baa.org

 

2004 - Il 17 maggio 2004 il Massachusetts fu il primo stato gli Stati Uniti a legalizzare il matrimonio tra persone dello stesso sesso. Questo fu un evento storico che aprì un nuovo capitolo nella storia dei diritti degli omosessuali negli Stati Uniti. Per l’occasione il municipio di Cambridge decise di aprire gli uffici in piena notte per ricevere le domande per il certificato di matrimonio di coppie gay e lesbiche. La prima coppia a ricevere i suoi documenti era formata da Marcia Hams e Susan Shepherd, insieme da 28 anni e con un figlio di 24.